Tempo di lettura: 3 Minuti

Giphy razzista: Instagram e Snapchat interrompono la collaborazione

Giphy razzista: Instagram e Snapchat interrompono la collaborazione

Di comune accordo sia Instagram che Snapchat hanno immediatamente bloccato l’integrazione con Giphy. #FacceCaso.  Instagram e Snapchat hanno bloccato

I giovani e i farmaci antidepressivi
Sicilia : i presidi si dividono a metà
Social influencer: Beyoncé al top su Instagram

Di comune accordo sia Instagram che Snapchat hanno immediatamente bloccato l’integrazione con Giphy. #FacceCaso. 

Instagram e Snapchat hanno bloccato Giphy, il famoso motore di ricerca per GIFs.

A quanto pare Giphy consentirebbe di accedere a contenuti razzisti pubblicabili sui due social tramite il motore di ricerca.

L’allarme è stato lanciato qualche giorno fa da una modella di Los Angeles, Lyauna Augmon, che cercando la parola “crime” si è imbattuta in una brutta immagine di stampo razzista. La modella ha scritto sui social.

“This blatant RACISM @instagram@kevin is unacceptable. When you search ‘crime’ for gifs, a “Nigger crime death counter” appears with a MONKEY cranking it & a white guy telling the “bonzo” to watch the numbers #Instagram#blacklivesmatter@TheAffinityMag REMOVE & APOLOGIZE NOW pic.twitter.com/dOnJFBcHCW“.

Di comune accordo sia Instagram che Snapchat hanno immediatamente bloccato l’integrazione con Giphy. 

La GIF incriminata è stata immediatamente rimossa e la sua comparsa nel motore di ricerca dipende da un bug nel sistema di moderazione delle immagini inviate dagli utenti.

La vera domanda è se adesso Instagram e Snapchat continueranno o meno a collaborare con il motore di ricerca per GIFs. Quello che ci auguriamo tutti, è che episodi del genere non accadano più.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0