Tempo di lettura: 3 Minuti

Altro che QI e soldi, le chiavi per il successo sono altre…

Altro che QI e soldi, le chiavi per il successo sono altre…

Uno studio di una celebre associazione di psicologi statunitensi ha rivelato quali sono i fattori che spalancano le porte del successo professionale.

Il professore contro le pagelle
App universali per Apple
Ex Dogana, addio feste?

Uno studio di una celebre associazione di psicologi statunitensi ha rivelato quali sono i fattori che spalancano le porte del successo professionale.

Al giorno d’oggi avere successo nel mondo del lavoro è una delle prerogative principali di qualsiasi giovane. Molti di noi si chiedono cosa bisogna possedere per realizzarsi nell’ambito professionale e l’American Psychological Association sembra aver trovato la risposta a questo interrogativo.

La nota associazione di psicologi statunitensi, infatti, ha analizzato più di 340.000 ragazzi delle scuole superiori d’oltreoceano e, dopo diversi anni di studi, è riuscita ad individuare gli elementi fondamentali per ottenere il successo professionale.

Nonostante il 136 di QI (oltre 30 punti sopra la media) della bellissima attrice Emma Watson e l’eredità milionaria di Donald Trump e Paris Hilton, lo status economico dei genitori e il quoziente intellettivo non sarebbero i fattori predominanti. Secondo l’American Psychological Association, infatti, ciò che influisce maggiormente è il comportamento tenuto a scuola.

In particolare nella ricerca del successo è fondamentale essere uno studente responsabile e avere buone capacità di lettura e di scrittura. In pratica se siete giovani scapestrati o avete difficoltà a mettere in fila tre parole allora vuol dire che probabilmente sul lavoro partirete svantaggiati.

Se invece siete interessati alla scuola non solo potreste avere un futuro professionale invidiabile ma avreste anche la possibilità di ottenere stipendi via via sempre più alti man mano che vi avvicinate ai 50 anni di età.

Insomma cari genitori, non vi preoccupate se non avete il reddito annuo di Flavio Briatore; l’importante è trasmettere ai vostri figli la volontà di imparare e il rispetto per gli insegnanti (e per il prossimo in generale). In altre parole è importante insegnargli l’educazione, sempre e comunque. Perchè, come diceva Mandela, “l’educazione è l’arma più potente che esista per cambiare il mondo”.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0