Tempo di lettura: 1 Minuti

Fondi European Research Council: male l’Italia

Fondi European Research Council: male l’Italia

Lo European Research Council (ERC) boccia l'Italia nella ricerca. Siamo ottavi. L'Italia ha una grandissima tradizione di ricerca e ricercatori, c'è

L’università e lo strano caso dell’ex Iena Dino Giarrusso
Alternanza scuola – lavoro: iniziativa sensata ma super criticata
La Sapienza e le notti da discoteca

Lo European Research Council (ERC) boccia l’Italia nella ricerca. Siamo ottavi.

L’Italia ha una grandissima tradizione di ricerca e ricercatori, c’è solo un piccolo problemino in quello che ho appena detto. I ricercatori di solito lavorano all’estero. È anche per questo che quando lo European Research Council o ERC assegna i fondi noi siamo sempre un po’ in fondo alla classifica. I nostri ragazzi sono alcuni dei migliori al mondo, questo però non basta a essere tra i primi a ricevere questi fondi.

I progetti finanziati dall’Unione Europea sono 269 di cui solo 11 sono italiani, ci sorpassano la Spagna e l’Irlanda, che di solito ci hanno sempre guardato con ammirazione da molti posti dietro. Qual è il problema? Beh, ce ne sarebbero moltissimi, ma non basterebbe un saggio a raccontarli. Parliamo di pochi fondi, sia privati che pubblici e questo porta poche persone a volersi trasferire nel Bel Paese.

Se un ragazzo dovesse decidere dove fare ricerca, sono sicura che l’Italia non sarebbe una delle sue prime scelte. La tecnologia non è comparabile a quella degli altri paesi, nonostante i grandi passi avanti degli ultimi anni. In Italia fare ricerca vorrebbe dire avere un contratto da precario ma anche non essere davvero compresi. Continuare a studiare viene quasi vista come una perdita di tempo, anche se (ovviamente) non lo è.

Nel 2016 l’Eurostat ha dichiarato che solo l’1,29% del PIL italiano viene destinato alla ricerca. Sì, hai capito bene, poco più dell’1%. E questa non è per niente una bella storia. Intanto i cervelli migliori vanno via dal nostro paese, alcuni rimangono perché stanno aspettando che il sistema cambi, che ci siano dei miglioramenti. Ma ci saranno?

Aspettiamo i prossimi anni. Nel frattempo l’Europa e l’ERC ci bocciano un’altra volta. #Malemale

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0