Tempo di lettura: 3 Minuti

Il Liceo Mazzini trasforma l’ intervallo in uno show

Il Liceo Mazzini trasforma l’ intervallo in uno show

Pur non trattandosi di un talent, una regola c’è: le esibizioni non possono durare più di qualche minuto per permettere a tutti gli studenti di esibir

Armare i docenti contro le stragi a scuola: la soluzione di Trump lascia di stucco
I 10 volti nascosti di iOS 9
Caramelle buone e buone notizie, è un’edizione dolce del TG USA 2.0

Pur non trattandosi di un talent, una regola c’è: le esibizioni non possono durare più di qualche minuto per permettere a tutti gli studenti di esibirsi. #FacceCaso.

Il liceo classico Mazzini ha ideato un intervallo fuori dal comune. Gli studenti diventano protagonisti di uno show che dura giusto il tempo di un caffè. 

Grazie all’idea geniale della professoressa di Scienze Motorie Marta Pippo, la palestra si trasforma in un palcoscenico dove esibirsi davanti a compagni e professori.

Fino al 3 maggio, tutti i ragazzi che hanno un passione, potranno mostrarla ai loro compagni o professori. Durante l’intervallo verranno presentati balli di gruppo, esibizioni al pianoforte, canti e  qualche passo di danza. 

Pur non trattandosi di un talent, una regola c’è: le esibizioni non possono durare più di qualche minuto per permettere a tutti gli studenti di esibirsi.

“La passione è il motore fondamentale di questo momento , un format che anno dopo anno ha sempre più partecipanti. Così  da una parte lo spettacolo aiuta chi si esibisce a rafforzare la personalità e aver chiari I propri obiettivi. Dall’altra, gli spettatori possono rendersi conto che con un po’ di buona volontà si può trovare  il tempo per conciliare lo studio  e l’impegno richiesto da un liceo con I propri hobby”.
Spiega la professoressa Marta Pippo, insegnante di Scienze Motorie e Sportive che ha ideato l’iniziativa.

Sono decine gli studenti che parteciperanno a quest’edizione di intervallo d’artista. Tra le esibizioni in programma ci saranno anche l’interpretazione di  “At last” di Etta James e l’esibizione al pianoforte del brano n.3  delle Consolazioni Listz.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0