Lo strano lavoro di una colf “amante dell’arte, sopratutto di quadri”

Lo strano lavoro di una colf “amante dell’arte, sopratutto di quadri”

Scambiare quadri veri con copie, facilissimo se è la fidata colf di una famiglia a farlo. Ci spostiamo a Venezia, in una di quelle case con i soffitt

Ritorno a scuola: le migliori app che aiutano lo studente
Pavia: scuole messe in sicurezza grazie ai fondi del Miur
Dieci lavori per guadagnare tanto (e studiare poco)

Scambiare quadri veri con copie, facilissimo se è la fidata colf di una famiglia a farlo.

Ci spostiamo a Venezia, in una di quelle case con i soffitti a cassettoni ed il simbolo della famiglia sulle pareti: in realtà non so se è così ma in tal modo me la immagino essendo descritta come una “casa nobiliare”.

Sulle pareti però ci sono dei quadri (no, questo non è frutto della mia immaginazione) e non i quadri dell’Ikea che addobbano le pareti dei fuorisede ma precisamente possiamo vedere “Adorazione dei pastori” e “Anania guarisce la cecità” entrambi olio su tela rispettivamente opere di Lazzaro Baldi e Niccolò Berrettoni.

Insomma in una casa nobiliare c’è sempre una colf peccato che quella che troviamo in questa sia membro di un’associazione criminale che in totale disinvoltura rubi questi due quadri per poi rivenderli. No, ovviamente non rimarrà il buco nella parete: il tutto è così ben organizzato che la colf si appresterà a fare delle foto alle opere d’arte che verranno rubate, stampandone delle copie, mettendole nelle stesse cornici delle opere vere per poi sostituirle aggiungendo qualche tocco con colori freschi per rendere l’opera più simile al vero.

Ecco che le vere opere d’arte sono pronte ad essere vendute; quello che ha tradito però la banda di criminali è stato il ritrovamento di alcune foto di una casa a Monaco di Baviera nelle quali potevano essere distinte queste due opere d’arte. Scoperto ciò è anche venuto fuori che la stessa organizzazione era stata colpevole di aver falsificato altre opere nel 2011 grazie alle indagini del TPC (Tutela Patrimonio Culturale) di Venezia.

#BruttaStoria.

#FacceCaso

Di Claudia Biasci

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0