Università, nasce il polo di ricerca per la tecnologia

Università, nasce il polo di ricerca per la tecnologia

Gli atenei di Milano-Bicocca, Bergamo e Pavia si mettono insieme per promuovere l'innovazione a la tecnologia. Si chiama "University for innovation"

Milano: niente test d’ingresso per la Bicocca
Glass To Power: le finestre intelligenti dell’Università Bicocca
Un altro passo verso l’innovazione: a Monza apre l’Edificio U28

Gli atenei di Milano-Bicocca, Bergamo e Pavia si mettono insieme per promuovere l’innovazione a la tecnologia.

Si chiama “University for innovation” ed è il nome della fondazione che nasce dalla collaborazione di tre università lombarde: Bergamo, Milano- Bicocca e Pavia. L’obiettivo della partnership, è di trasferire tecnologia tra dipartimenti e sviluppare insieme nuovo brevetti. Per realizzarlo, i fondi stanziati ammontano mezzo milione di euro, mentre i dipartimenti coinvolti sono quarantuno. In otto ambiti universitari, gli atenei anno attivato quaranta spin off, ovvero nuove società che utilizzeranno economicamente risultati della ricerca universitaria, costituite per la maggior parte da accademici e ricercatori.

A partire da questo base, le università cercheranno insieme altri finanziamenti internazionali. La fondazione u41 guarda alle esperienze internazionali di maggior successo nel campo del trasferimento tecnologico. Il modello da seguire sono istituti  inglesi e israeliani, primi al mondo per qualità della ricerca della didattica. “University for innovation “si avvarrà della collaborazione di una rete di agenzie straniere specializzate nella valorizzazione dei progetti di laboratorio. Le iniziative più incoraggianti saranno scelte attraverso una call for ideas, saranno quindi condivise tra università diverse e riceveranno risorse a partire dalla fase di sperimentazione.

I progetti finanziati saranno aiutati da un team a uscire dal laboratorio per arrivare sul mercato e nel territorio. A guidare la truppa con l’incarico di direttore sarà Enrico Albizzati, già in Montedison e amministratore delegato di Pirelli Labs. Ad oggi gli ambiti in cui le università hanno dato vita a realtà imprenditoriali sono otto: Aerospaziale, Life science e biotecnologie, Agrifood, Materiali, Energiae ambiente, industria culturale e Mobilità sostenibile.

E ben otto saranno le tappe del processo di innovazione che la fondazione vuole portare avanti: ricerca, valutazione della ricerca, proprietà intellettuale, promozione, brevetto, attivazione di spin off, attivazione di joint venture e start up, infine la ricerca condivisa. Cristina Messa, rettrice dell’Università di Milano-Bicocca non nasconde la soddisfazione:

” Nasce un nuovo modello di sviluppo di ricerca che aiuterà imprenditori e ricercatori, potrà fare da acceleratore alla crescita economica e industriale del Paese e diventare una buona pratica nel campo della ricerca applicata”.

#FacceCaso

Di Luca Pennacchia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0