Tempo di lettura: 2 Minuti

Knowhere News è l’ultima frontiera del giornalismo

Knowhere News è l’ultima frontiera del giornalismo

Grazie a questa start-up la notizia verrà riportata descrivendo solo i fatti oggettivi ed eliminando tutto ciò che può dare adito ad interpretazioni.

Anni dimenticabili e batteri mutanti, bombe ne abbiamo al TG USA?
Quando l’ anonimato diventa un gioco
Graduatorie per la mobilità dei docenti: a Napoli c’è qualcosa che non quadra

Grazie a questa start-up la notizia verrà riportata descrivendo solo i fatti oggettivi ed eliminando tutto ciò che può dare adito ad interpretazioni. #FacceCaso.

Knowhere News è il sito che grazie all’intelligenza artificiale, ti fornisce solo ed esclusivamente informazioni neutrali. La start-up ha creato un metodo che sfrutta il machine learning e l’operato di giornalisti in carne e ossa per narrare nient’altro che i fatti. 

La start-up cerca le notizie più popolari, recupera dettagli e informazioni provenienti da più di mille fonti diverse, a prescindere dall’orientamento politico e dagli schieramenti. 

La notizia verrà riportata descrivendo solo i fatti oggettivi ed eliminando tutto ciò che può dare adito ad interpretazioni. 

Per alcune notizie, Knowhere News è in grado di scrivere la versione “di destra” e quella di “sinistra” oppure quella “positiva” e quella “negativa”.

Hai mai pensato che l’orientamento del contenuto può essere influenzato anche dalle immagini che corredano le notizie?

Ovviamente Knowhere News ha dei limiti ed è per questo che ogni notizia pubblicata è controllata e rivista da giornalisti umani che ne curano la forma. In questo modo si evita che il risultato finale sia troppo meccanico. Tutte le correzioni vengono poi re-immesse nel sistema così da aiutare l’AI a perfezionare le proprie capacità linguistiche e sintattiche.

Ovviamente i giornalisti sono istruiti per mantenere la totale imparzialità, altrimenti vanificherebbero il lavoro della macchina. 

Chissà se Knowhere News rappresenterà la rivoluzione nel mondo dei media. Forse dovrei iniziare a preoccuparmi.. tra qualche anno al posto mio potrebbe esserci un robot. 

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0