Tempo di lettura: 1 Minuti

L’Università del Nord della Cina introduce il lancio della granata a mano

L’Università del Nord della Cina introduce il lancio della granata a mano

Improvvisamente c’è stata la coda per le iscrizioni, ha detto al Global Times il professore universitario di educazione fisica Li Jiangxi.  #FacceCaso

Social Media Zero: l’anti social per eccellenza
Quibee: l’app tutta italiana che potrebbe cambiare per sempre il mondo dell’editoria
Vedremo un iPhone pieghevole?

Improvvisamente c’è stata la coda per le iscrizioni, ha detto al Global Times il professore universitario di educazione fisica Li Jiangxi.  #FacceCaso.

La notizia che sto per darti probabilmente non te l’aspetti. L’Università del Nord della Cina nello Shanxi, ha pochissimi studenti disposti a lanciare il peso, il disco e il giavellotto ai campionati d’istituto. Indovina un poi come l’ateneo ha provveduto a risolvere il problema?

A partire da quest’anno ha introdotto il lancio della granata a mano. A farlo sapere è stata la stampa di Pechino e precisa che la bomba scelta per la prova pesa 500 grammi ed è una replica (inerte) della Tipo-23, la versione cinese della Stielhandgranate usata dalla Wehrmacht durante la Seconda guerra mondiale.

Vuoi sapere il bello? Improvvisamente c’è stata la coda per le iscrizioni, ha detto al Global Times il professore universitario di educazione fisica Li Jiangxi. 

Ovviamente la notizia ha fatto subito scalpore. Per ricorrere ai ripari, il giornale ha ricordato che già nel secolo scorso l’università dell’Ohio aveva introdotto la prova della granata nel suo programma atletico, per addestrare gli studenti in vista dalla Prima guerra mondiale. L’esperimento si chiuse con la pace. Ottima idea per giustificare l’iniziativa accademica un po’ azzardata. 

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0