Tempo di lettura: 2 Minuti

La ricerca italiana nel mondo, in onore di Leonardo Da Vinci

La ricerca italiana nel mondo, in onore di Leonardo Da Vinci

La rivincita della ricerca italiana nello splendido scenario della Farnesina. Lo scorso 15 aprile si è tenuto un evento elogio per ricercatori e ricer

Amianto nella scuola ‘Giovannii XXIII’ di Arona
Tumore al pancreas: ecco l’app per scoprirlo
I genitori puliscono il giardino della scuola e Ama gli chiede i soldi

La rivincita della ricerca italiana nello splendido scenario della Farnesina. Lo scorso 15 aprile si è tenuto un evento elogio per ricercatori e ricercatrici.

Nella ricorrenza della data di nascita di Leonardo Da Vinci (15 Aprile), parte la prima edizione della “Giornata della ricerca italiana nel mondo” alla Farnesina, dove s’intende promuovere ogni anno, il valore della ricerca scientifico-tecnologica italiana condotta in Italia e all’estero.

L’iniziativa presenta un programma vasto, 81 eventi organizzati in 53 diverse sedi diplomatiche all’estero. In rappresentanza dei tre settori rappresentativi del sistema della ricerca italiano (università, centri di ricerca e industria), si terrà la tavola rotonda “Raccontare scienza e tecnologia italiane nel mondo” dove interverranno alcuni “testimonial” della giornata:

    • Maria Chiara Carrozza, Professore di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Direttore Scientifico della Fondazione Don Gnocchi Onlus con sede a Milano;
    • Luciano Maiani, Professore Emerito dell’Università di Roma La Sapienza;
    • Fulvio Uggeri, Direttore Innovazione globale e Operazioni tecniche di Bracco Imaging.

Tutto ciò promuove e valorizza il lavoro delle ricercatrici e dei ricercatori, e punta a divulgare i risultati delle loro ricerche nel mondo. Tale iniziativa vede all’apertura i Ministri Angelino Alfano ( Ministro degli affari esteri e della Cooperazione Internazionale MAECI) e la Ministra del MIUR (Ministra dell’istruzione, dell’università e della ricerca) Valeria Fedeli.

L’iniziativa è stata lanciata da uno specifico Decreto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), d’intesa con Maeci e il Ministero della Salute. Si punterà a sottolineare il valore della ricerca italiana dei nostri ricercatori, la qualità del nostro sistema educativo e il Know-how tecnologico nazionale.
Così la Ministra Fedeli commenta l’evento: “La ricerca è decisiva per la crescita del nostro paese- crescita economica, sociale, culturale, civile, per la nostra competitività a livello internazionale. Oggi la consapevolezza di quanto questo settore della conoscenza valga, e pesi è aumentata e gli ultimi governi hanno chiaramente riconosciuto il valore della ricerca, incrementando le risorse a essa destinate e predisponendo azioni ed interventi a supporto e potenziamento. Sono convinta che dobbiamo proseguire su questa strada: bisogna consolidare investimenti e programmazione, per fare della ricerca motore di sviluppo sostenibile e giusto per l’Italia. Il nostro paese deve dire grazie alle nostre ricercatrici e ai nostri ricercatori, la loro eccellenza ci porta ad emergere in maniera incontestabile, nei contesti europei ed internazionali”.

#FacceCaso

Di Claudia Coppola

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0