Tempo di lettura: 3 Minuti

Quando la scuola dimentica: il 9 maggio

Quando la scuola dimentica: il 9 maggio

La scuola si concentra su tanti contenuti, ma ce ne sono alcuni della storia italiana che vengono dimenticati. Tipo il 9 maggio. Oggi è il 9 maggio.

St. Philip School: una scuola che guarda al futuro
Strega a scuola? Il caso di Brescia
Il mio 2018: #FacceCaso

La scuola si concentra su tanti contenuti, ma ce ne sono alcuni della storia italiana che vengono dimenticati. Tipo il 9 maggio.

Oggi è il 9 maggio. No, non è solo una canzone di Liberato, il cantante napoletano di cui non si conosce l’identità. È un giorno importante per la storia italiana e quest’anno ci sono due avvenimenti che compiono 40 anni. Il ritrovamento del corpo di Aldo Moro e l’uccisione di Peppino Impastato, attivista contro la mafia, in Sicilia.

Io ho conosciuto questi due avvenimenti in due modi diversi, il primo, quello di Aldo Moro grazie alla TV e al telegiornale; mentre il secondo tramite un film, I Cento Passi, che avevamo proiettato in un’assemblea d’istituto, durante il quarto anno di liceo. Ma tanti ragazzi, nel 2018, non sanno esattamente quello di cui stiamo parlando.

Per Aldo Moro, pochissime volte il programma di storia arriva al 1978, anno difficile per la politica italiana, inserito in un periodo ancora più complicato, quello degli anni di piombo. Molti ragazzi si confrontano con l’Italia contemporanea solo all’università. Peppino Impastato ha una memoria ancora più piccola, che si inserisce qualche volta in un progetto sulla legalità.

Secondo un sondaggio di Skuola.net i ragazzi conoscono davvero poco questi avvenimenti. Chiedendo cos’è successo il 9 maggio, la metà sa di Aldo Moro, ma solo il 30% conosce la storia di Impastato. Altri ancora li ignorano completamente, scegliendo come risposta o la strage del Vajont o quella di Ustica. Circa il 23% dei ragazzi confonde la storia di mafia di Peppino con la strage di Capaci, quella in cui è morto il giudice Falcone, avvenuta ben quattordici anni dopo.

Questo dimostra che i ragazzi non sanno pienamente cosa vuol dire il 9 maggio, ma anche che non conoscono altre date importanti della storia italiana.

“Era una notte buia per lo stato italiano, quella del 9 maggio ’78”

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0