Tempo di lettura: 1 Minuti

Se ti dico che il 50% dei ragazzi controlla il telefono ogni 4 minuti ci credi? 

Se ti dico che il 50% dei ragazzi controlla il telefono ogni 4 minuti ci credi? 

“Una Vita da Social” la campagna educativa per un giusto utilizzo di internet ci porta quale dato… Partendo dal fatto che sono io al prima criticare

Depressione da Instagram
BlaBlaCar ti offre il caffè
Ogni facoltà ha il suo esamone.. quale sarà il tuo?

“Una Vita da Social” la campagna educativa per un giusto utilizzo di internet ci porta quale dato…

Partendo dal fatto che sono io al prima criticare chi bersaglia le nuove generazione dicendo “Questa generazione 2.0 ha sempre il telefono in mano e poca voglia di fare altro” perché mi sembra una stupidissima generalizzazione e perché fra quei giovani tecnologici c’è anche il mio nome e non mi rispecchio in queste parole, ecco, nonostante ciò sono rimasta negativamente sorpresa dai dati che  “Una Vita da Social” ci fornisce dopo aver intervistato 6.671 ragazzi tra gli 11 e i 25 anni.

“Vita da social” è una campagna per aiutare i giovani a capire il giusto utilizzo di internet svolta dall’Università cattolica di Milano in collaborazione con skuola.net e la Sapienza di Roma per conto della Polizia Postale. Sì, anche a me son toccati quegli incontri un po’ noiosi dove ti dicono che la luce del telefono fa male agli occhi e che stiamo perdendo i rapporti sociali.

Dico che son noiosi perché il telefono è uno strumento e tutto dipende da chi lo usa: per intenderci potrei comprarmi un giornale e tagliare tutti i miei rapporti sociali leggendo quello tutto il giorno e così per tante altre cose, non importa che abbia una batteria ed uno spinotto per essere nocivo.

Ma “Vita da Social” ci porta dei dati, dei numeri, che ci fanno capire la situazione meglio di tante parole: in media passiamo 5-6 ore giornaliere (1.800 ore in un anno) su internet e poco meno della metà  di queste per controllare i nostri profili social.

1 su 5 prova una sensazione di disagio ed ansia quando arriva quel messaggio “Hai esaurito il tuo traffico dati mensile” perché obiettivamente è veramente comodo chiedere al tuo amico se passa dal bar con un messaggio flash e questo lo puoi fare in circa 30 secondi e gratuitamente con WhatsApp ed è vero che andare sotto casa del tuo amico a suonargli sarebbe sicuramente più carino ma la comodità, forse purtroppo, talvolta supera tutto.

I dati precedenti non mi hanno sorpreso troppo, o almeno non quanto sapere che in media controlliamo il telefono 15 volte l’ora quindi una volta ogni 4 minuti. Questo mi ha fatto pensare perché credo che il telefono rappresenti un problema dal momento che non ti permettere di svolgere serenamente ciò che fai giornalmente tipo studiare, andare in palestra, mangiare e come fai a fare tutte queste cose in 4 minuti?  

Comunque se passi 2 ore su #FacceCaso allora va bene. 

Di Claudia Biasci 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0