Tempo di lettura: 2 Minuti

Google riuscirà a frenare la dipendenza degli studenti italiani dal web?

Google riuscirà a frenare la dipendenza degli studenti italiani dal web?

Dalla ricerca è emerso che su 6.671 persone intervistate tra gli 11 e i 25 anni, il 45% di ragazzi e studenti, passa almeno 5 o 6 ore al giorno online

La Sapienza guarda al futuro, forse nel modo sbagliato
Virgilio: la protesta continua nonostante genitori e studenti contrari all’occupazione
Taranto: accordo tra Comune e Università per l’utilizzo degli impianti sportivi

Dalla ricerca è emerso che su 6.671 persone intervistate tra gli 11 e i 25 anni, il 45% di ragazzi e studenti, passa almeno 5 o 6 ore al giorno online. #FacceCaso.

Ti sei mai chiesto che rapporto abbiamo noi studenti con il web? Stando alle statistiche da quando gli smartphone sono entrati nelle nostre vite, dovremmo iniziare a preoccuparci.

Skuola.net in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e l’Università Cattolica di Milano, hanno condotto uno studio per conto della Polizia di Stato.

Dalla ricerca è emerso che su 6.671 persone intervistate tra gli 11 e i 25 anni, il 45% di ragazzi e studenti, passa almeno 5 o 6 ore al giorno online. I picchi maggiori li hanno ottenuti i giovani sui 19 anni. A preoccupare non è stato l’utilizzo continuativo ma il controllo compulsivo del cellulare. 

Noi giovani controlliamo in media il telefono ogni 3 minuti, ovvero 20 volte ogni ora.

Un altro dato preoccupante è che solo l’11% di noi usa il web per conoscenza, il 42% lo utilizza invece per i social network. 

Il 60% dei giovani pubblica almeno un selfie a settimana. Il 14% ha dichiarato di postarne almeno uno al giorno e il 13% addirittura più di uno nell’arco di un’intera giornata.

C’è poco da dire, questo studio dimostra che non siamo ancora in grado di gestire il web. Persino Google, durante l’ultimo keynote ha dichiarato di voler frenare la dipendenza degli studenti italiani dal web. Ci riuscirà?

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0