LGBTQIA+: l’orgoglio arriva in università

LGBTQIA+: l’orgoglio arriva in università

La forza della comunità LGBTQIA+ di Roma si fa in quattro per parlare ai ragazzi. Arriva il SapienzaPride. Se ti facessi vedere la sigla LGBTQIA+ sap

Dove studio: l’app per chi non trova mai posto per studiare
Cronaca vera di viaggi di (d)istruzione (campo-scuola)
Problemi con il numero chiuso anche all’Università di Palermo: l’Unu denuncia ma non ricorre al Tar

La forza della comunità LGBTQIA+ di Roma si fa in quattro per parlare ai ragazzi. Arriva il SapienzaPride.

Se ti facessi vedere la sigla LGBTQIA+ sapresti dirmi che cosa vuol dire? Sulle le prime quattro lettere so che ci sei, Lesbian, Gay, Bisexual, Transexual e poi? Te lo dico io, Queer, Intersex, Asexuality e più, quindi quelle categorie che non sono rappresentate dalle lettere.
È una sigla importante, perché rappresenta la lotta per i diritti civili sia in Italia che nel mondo.

È ancora più importante se a fianco a questa sigla si parla di eventi. Ed è proprio quello che stiamo facendo, alla Sapienza, dal 14 al 17 maggio ci saranno degli incontri sulla lotta per i diritti civili e molto altro, per rompere quei tabù che pervadono il territorio italiano.

Collettivo Prisma e Link Sapienza si sono messi insieme per creare questa serie di giornate informative sulla situazione della comunità LGBTQIA+ in Italia. Ospite dell’evento anche Monica Cirinnà, la senatrice del Partito Democratico che è stata la prima firmataria della legge sulle Unioni Civili e che tramite le sue pagine social porta avanti una battaglia ancora molto lunga.

Il tutto si concluderà con un evento davvero in grande, il 17 maggio, infatti, la giornata contro l’omofobia si terrà il SapienzaPride, una passeggiata per la città universitaria della prima università di Roma per mostrare il proprio supporto alla causa. Alla fine della marcia verrà proiettato un (gran) film, Pride di cui ti avevo parlato anche io qui.

Tutto questo è in preparazione dell’evento, più in grande, del Roma Pride 2018 che si terrà il 9 giugno e coinvolgerà ragazzi da tutta Italia.

L’evento alla Sapienza è gratuito e l’ingresso e libero, quindi che aspetti?

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0