Tempo di lettura: 1 Minuti

Roma Tre Film Festival: ecco i vincitori!

Roma Tre Film Festival: ecco i vincitori!

Si è svolta a Roma la tredicesima edizione del Roma Tre Film Festival, vediamo com'è andata. Qualche giorno fa ti avevamo parlato di quella bellissim

Olimpia riapre dopo un anno di lavori
Ryanair, che combini? Cancellati 2000 voli
Ritrovata la ragazza scomparsa ieri mattina a Cagliari

Si è svolta a Roma la tredicesima edizione del Roma Tre Film Festival, vediamo com’è andata.

Qualche giorno fa ti avevamo parlato di quella bellissima iniziativa che è il Roma Tre Film Festival. Se non hai letto l’articolo ti lascio qui il link, e ti faccio anche un breve riassunto.
Il festival si tiene ormai da tredici edizioni al teatro Palladio e mentre, prima, era un momento importante per i ragazzi di Roma Tre ed un’occasione per mostrare il proprio lavoro, con il passare degli anni è diventata una vera e propria rassegna con tanto di workshop e interviste con personaggi importanti del cinema.

Proprio in questi giorni si è svolta l’edizione 2018 che ha coinvolto anche grandi firme del cinema italiano, come Michele Placido e Dario Argento. È stato deciso anche il vincitore: Nightshade, il cortometraggio di un olandese, Shady El-Hamus, che racconta di un bambino che aiuta il padre a trasportare immigrati clandestini nei Paesi Bassi. Un corto che si inserisce benissimo nelle discussioni e nel sentimento generale di questi ultimi tempi, dando uno sguardo diverso alla realtà dei fatti.

I lavori si sono anche concentrati sugli anni ‘50 e ’60 e tutti i workshop sono stati proprio su quell’argomento. La menzione speciale è andata a Choice, di Rafael Valerio, un corto sull’amore omosessuale e sul rapporto tra due amanti e infine, il premio del pubblico è stato assegnato a Gong! di Giovanni Battista Origo, sulla vita di una coppia radical-chic e del loro distacco dalla realtà.

Ancora una volta il Roma Tre Film Festival ha rappresentato una grande occasione di crescita e di visibilità per tutti. Grandi!

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0