Tempo di lettura: 2 Minuti

In Italia bistrattati, all’estero esaltati. 3 giovani che hanno fatto fortuna lontano da qui

In Italia bistrattati, all’estero esaltati. 3 giovani che hanno fatto fortuna lontano da qui

Gli italiani che trovano il successo all'estero sia nello studio che nel lavoro sono tanti. Ecco 3 esempi. Sottovalutati o peggio, bistrattati. A vol

Mayday, mayday, abbiamo notizie. Ecco il TG USA
Nutella Café e ronzii misteriosi, TG USA is back in business!
Pubblici i dati del MIUR sulla sismicità degli edifici scolastici, le notizie non sono delle migliori

Gli italiani che trovano il successo all’estero sia nello studio che nel lavoro sono tanti. Ecco 3 esempi.

Sottovalutati o peggio, bistrattati. A volte noi giovani italiani ci sentiamo esattamente così. D’altronde non potrebbe essere altrimenti visto che ci troviamo a doverci misurare costantemente con un mondo scolastico, universitario e lavorativo che spesso non esalta le nostre capacità.

E allora ecco che, un po’ per sentirsi maggiormente stimolati e un po’ anche per provare nuove esperienze, alcuni di noi decidono di trasferirsi all’estero. Una volta lì poi c’è chi molla e decide di ritornare in Italia ma c’è anche chi invece ce la fa.

Insomma, gli italiani che riescono a completare gli studi con ottimi risultati o ad iniziare una carriera lavorativa fuori dall’Italia ci sono e non sono neanche pochi. In quest’articolo ve ne proponiamo 3 che hanno realizzato o stanno per realizzare il loro sogno. Ecco chi sono:

1) Margherita Giubilei

Giovane 23enne di Cesena, Margherita è volata negli USA con l’obbiettivo di studiare continuando contemporaneamente a coltivare la sua passione per il basket. Risultato: Margherita si è da poco laureata con lode in Giustizia Penale al Goldey-Beacom College di Wilmington (Philadelphia), ricevendo anche il Criminal Justice Award. Come direbbe Flavio Tranquillo “una donna sola al comando”.

2) Tommaso Vagaggini

Tommaso è un 28enne senese che il prossimo 24 maggio si laureerà con lode in oncologia oculare all’Albert Einstein College of Medecine di New York. Sarà il primo senese della storia a laurearsi in questa università e lo farà con la più alta votazione complessiva in diverse materie. E intanto è già stato ammesso ad Harvard e conseguirà la specialistica al New York Eye and Ear Infirmary, uno dei migliori centri mondiali leader nel settore. Un predestinato insomma.

3) Francesco Valentinuzzi

La sua storia è leggermente diversa da quella di Margherita e Tommaso perché a differenza di loro due Francesco si è laureato in Italia, precisamente in geologia, all’Università di Perugia. Nonostante parli correttamente 5 lingue, però, nessuno ha tenuto conto di Francesco qui. Per questo ha deciso di trasferirsi a Praga, dove ora lavora per la Guy Carpenter, un’azienda americana che si occupa di consulenze assicurative legate al rischio di catastrofi naturali.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0