Tempo di lettura: 3 Minuti

Ma davvero la leva obbligatoria farebbe maturare i giovani?

Ma davvero la leva obbligatoria farebbe maturare i giovani?

La notizia che sicuramente ti è già giunta alle orecchie, ma facciamoci caso. La proposta proviene dal Veneto, più precisamente dal leghista Gianpaol

Bufera sulla riforma
Gli italiani non si fidano di Facebook? Lo dice un sondaggio
Università di Torino: parola d’ordine internazionalizzazione

La notizia che sicuramente ti è già giunta alle orecchie, ma facciamoci caso.

La proposta proviene dal Veneto, più precisamente dal leghista Gianpaolo Bottaccio, assessore alla Protezione civile della regione, secondo il quale un servizio di leva obbligatorio sarebbe efficace per accendere il senso di appartenenza ad un gruppo nei più giovani, quella sensazione che sicuramente o ad un pranzo di famiglia o la domenica pomeriggio davanti al camino tuo padre ti ha raccontato, almeno a me è successo così. Ma prestare servizio militare per 8 mesi sarebbe utile per la crescita dei ragazzi come qualche decina di anni fa? Oppure i tempi sono cambiati?

Con numeri alla mano grazie alle statistiche ISTAT possiamo dire che circa la metà degli studenti diplomati, nell’anno scolastico 2013/2014, hanno proseguito poi negli studi universitari: infatti negli ultimi 50 anni il numero complessivo di studenti universitari è aumentato di sette volte. Ipotizzando di voler conseguire una laurea magistrale e che, dati i tempi, il lavoro non piove dal cielo, 8 mesi di stop dal percorso universitario che quindi ritarderebbero l’entrata nel mondo del lavoro non potrebbero intralciare il percorso allungandolo più di quanto già lo sia?

Oltre a questo problema, davvero i giovani hanno bisogno di un servizio militar per maturare? O meglio, credo che ogni esperienza serva a crescere ma non mi trovo in accordo con la frase di Erika Baldin consigliera del Movimento 5 Stelle: “Il servizio militare può essere utile per far maturare i ragazzi, che al giorno d’oggi ne hanno bisogno”. Il servizio militare potrebbe essere utile se davvero ci fosse un’esigenza militare, non credo che “i giovani di oggi” siano meno maturi dei “giovani di ieri” e neanche credo che, ancora per i giovani, non ci siano altre opportunità di aggregazione esclusa la leva.

Insomma, mica tutti siamo Young Signorino.

#FacceCaso

Di Claudia Biasci

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0