Tempo di lettura: 3 Minuti

Healing Chef, la cucina è medicina

Healing Chef, la cucina è medicina

Con il progetto Healing Chef, presentato dal Dipartimento di Alimentazione, Agricoltura e Ambiente dell’Università di Catania, torna un modo di intend

I social in continuo mutamento grazie alle applicazioni!
Un letto per non russare
Docente-infermiere a scuola in arrivo

Con il progetto Healing Chef, presentato dal Dipartimento di Alimentazione, Agricoltura e Ambiente dell’Università di Catania, torna un modo di intendere il cibo come una cura.

Il cibo come una cura, questo il punto di partenza di Healing Chef, la cucina che aiuta a guarire, rientrante appunto nel corso di “medicina culinaria”.
È un corso a cui sono iscritti 17 cuochi, tra cui chef stellati, che da tutti la Sicilia stanno appunto “studiando” all’ateneo Catanese.
Ideato e curato da Carla Savoca, fa parlare un tema davvero interessante, che merita quindi un focus particolare.
Parliamo sempre dei benefici del mangiare all’italiana, del rispettare la dieta mediterranea. Eppure parliamo sempre di dieta come di un percorso che con risultati alterni spesso compiamo per tentare di dimagrire.

Diatia però, termine greco da cui deriva, significa “modo di vivere”. È letteralmente un modo di intendere la vita quello di mangiare con i prerequisiti del Mediterraneo, un modo che ci permette di vivere in maniera sana ed equilibrata. Ma così sembrerebbero solo concetti astratti, elaborati senza una base scientifica. Invece quello di cui si vuole parlare con questo Healing Chef è proprio quali siano le applicazioni mediche e scientifiche della dieta mediterranea.

Il nome per intero del corso, non casualmente, è “Medicina Culinaria: applicazioni scientifiche alla base della dieta mediterranea”.

Utilizzare i giusti alimenti, nel loro uso antico e con la provenienza locale, permette infatti di elaborare una ricerca che implichi tale valenza medica al cibo. Vuol dire curarsi già solo mangiando i prodotti migliori nel modo giusto.
Noi saremo sempre destinati a usare farmaci per le cure delicate, grazie a un’evoluzione scientifica che ci ha allungato la vita. Ma tale allungamento e limitazione dei problemi di salute può ricevere prevenzione proprio grazie al cibo.

Su tali prospettive curatori, docenti e chef coinvolti in tale iniziativa guardano avanti.  Un’idea è di avviare una Scuola di Alta Formazione, che potrà mettere insieme competenze di vari esperti da tutti i campi utili.
In ogni caso, prendendo spunto da ciò, è sempre fondamentale ricordarci il valore e la necessità di mantenere saldo il peso della dieta mediterranea.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0