Università tedesche, i prof addolciscono gli studenti con i biscottini a fine lezione

Università tedesche, i prof addolciscono gli studenti con i biscottini a fine lezione

Si chiama metodo delle ricompense, studiato e ristudiato in sociologia, è il tipico metodo che si utilizza per addestrare gli animali. Nelle Universit

Sei uno studente universitario in cerca dell’anima gemella? Gli atenei abruzzesi hanno quello che fa per te
Una voce che ama è una voce che salva
L’educazione sessuale a scuola non deve essere un tabù

Si chiama metodo delle ricompense, studiato e ristudiato in sociologia, è il tipico metodo che si utilizza per addestrare gli animali. Nelle Università tedesche, a quanto pare, funziona anche con gli studenti.

La valutazione degli insegnati diventa sempre più importante, ormai quasi tutte le Università nel mondo fanno compilare agli studenti dei questionari di gradimento che riguardano i docenti. Nelle Università tedesche un esperimento ha rivelato che quello che in sociologia si chiama “metodo delle ricompense” funziona anche tra i banchi universitari. Che ne pensate?

L’esperimento di University Hospital Münster

Nell’ambito delle Università tedesche l’University Hospital Münster ha condotto un indagine per dimostrare in base a quali parametri gli alunni riescano ad apprezzare maggiormente un professore. Sono stati presi in esame i comportamenti di 118 studenti universitari all’inizio della loro carriera accademica. Questi studenti sono stati suddivisi in 20 gruppi e hanno seguito diverse lezioni nell’arco del loro primo semestre accademico. Gli atteggiamenti assunti dai professori erano sempre diversi, qualcuno più severo, qualcun altro più empatico e attento agli studenti, mentre altri addirittura distribuivano biscottini o dolcetti a fine lezione.

Indovinate un po’? I professori che alla fine del semestre sono risultati i più apprezzati dai questionari sottoposti agli studenti sono proprio quelli che distribuivano dolcetti.

Considerazioni

Allora viene spontaneo chiedersi quale sia la caratteristica più importante in un professore universitario: la preparazione o la simpatia e la bontà? Cosa ricercano i giovani in un percorso universitario? Preferiscono uscirne preparati per il mondo del lavoro che li attende o addolciti da qualche biscottino a fine lezione? Voi che direste?

La forza dell’empatia

Senza alcun dubbio il professore troppo severo e che incute terrore nei propri non suscita di certo grande amore da parte dei suoi studenti. Lo dice una che, durante il liceo ha passato anni di terrore psicologico a causa di un professore. Quindi ovviamente, per essere apprezzati come persone, ma anche per far apprezzare la propria materia è necessario creare una buona relazione docente-studente. Sono la più grande sostenitrice di questa idea.

Ma adesso, da qui a valutare positivamente un professore, che magari a parità di competenze con un altro, ha il vantaggio di portare i dolcetti a fine lezione mi sembra un po’ troppo. Specialmente in un contesto universitario. Rischiamo in questo modo di perdere di vista quello che è il vero scopo dell’Università, che non è una scuola dell’obbligo, quindi chi la frequenta dovrebbe ricercare in primo luogo preparazione e competenza nei propri docenti.

Voi quale caratteristica amate di più nei vostri professori? Fatecelo sapere!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0