Tempo di lettura: 3 Minuti

Google Classroom spicca il volo

Google Classroom spicca il volo

Un feature volto a rendere ancora più facili le operazioni sia dei docenti che degli alunni.  Buone nuove per gli insegnanti. L’ormai consolidato Goo

Al liceo scientifico Donatelli-Pascal il potere dà alla testa
Università, addio a finanziamenti per professori associati e ricercatori!
Un 2017 social, ecco il riassunto

Un feature volto a rendere ancora più facili le operazioni sia dei docenti che degli alunni. 

Buone nuove per gli insegnanti. L’ormai consolidato Google Classroom, lanciato nel 2014, è pronto ad introdurre ulteriori miglioramenti.

Di che si tratta? Di un feature studiato volto a rendere ancora più facili le operazioni sia dei docenti che degli alunni. 

Ma adesso entriamo nel vivo e parliamo delle novità: per prima cosa l’introduzione di Classwork, dedicata allo svolgimento dei compiti in classe. La pagina permette agli insegnati di organizzare le assegnazioni e le domande, raggruppando i quesiti all’interno di moduli o unità.

A ciò si aggiunge un update di People che consente di aggiungere collaboratori, studenti e assistenti per renderli più partecipi durante le attività scolastiche. 

Trevor Beck, un Google Certified Trainer canadese, ha fatto sapere.

“Ora gli insegnanti possono organizzare i loro compiti in classe in base all’argomento o all’unità, anziché utilizzare la data come unico criterio di ordinamento. Questo li aiuterà a pianificare i loro corsi e ad aver un maggiore controllo su tutto ciò che viene sottoposto agli studenti tramite Classroom”.

Un’altra importante novità riguarda Stream che renderà easy cercare e consultare i contenuti pubblicati e condivisi con la classe.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0