Tempo di lettura: 3 Minuti

Pisa e l’annuncio shock, affittasi razzismo?

Pisa e l’annuncio shock, affittasi razzismo?

Nell'ateneo della città toscana è stato rinvenuto un annuncio inquietante e chi lo ha affisso è stato accusati subito di razzismo. Vediamo perché. Se

Louisiana2.0: solo studenti bianchi
Bando per alloggi universitari a Verona
Affitto mio, quanto mi costi: 402€, spese escluse (di media!)

Nell’ateneo della città toscana è stato rinvenuto un annuncio inquietante e chi lo ha affisso è stato accusati subito di razzismo. Vediamo perché.

Se siete dei fuori sede probabilmente vi sarete trovati a dover cercare una stanza o un appartamento in affitto nella città in cui studiate. E se così è potreste esservi imbattuti in annunci in cui gli affittuari avevano posto delle limitazioni a volte anche insolite.

Per fare un esempio vi sarà sicuramente capitato di leggere che nell’appartamento non erano ammessi animali da compagnia o che era vietato fare troppo rumore dopo un certo orario. Questi, però, sono i paletti più “classici”; ce ne sono altri molto più bizzarri o addirittura inquietanti.

È il caso di un annuncio che è stato rinvenuto nel Polo didattico delle Piagge dell’Università di Pisa qualche giorno fa. Sul foglietto, fissato alla bacheca dell’ateneo, si poteva leggere a caratteri cubitali: “AFFITTASI CAMERA SINGOLA, SOLO STUDENTI ITALIANI”.

L’inserzione è stata notata da una studentessa che l’ha fotografata e l’ha messa online, suscitando l’indignazione di diverse persone. Gli affittuari, contattati da Repubblica.it, hanno motivato questa limitazione dicendo che “gli stranieri hanno esigenze diverse da quelle degli inquilini già presenti”.

Sarà ma a noi questa giustificazione non convince, soprattutto perché sembra essere basata su uno stereotipo decisamente pericoloso: quello secondo il quale gli stranieri sono diversi da noi a prescindere. Ma ciò che preoccupa di più è il fatto che l’ateneo toscano non si sia minimamente accorto di questo annuncio, lasciando che rimanesse sulla propria bacheca per diverso tempo.

O peggio, forse lo ha anche notato ma ha ritenuto comunque che quel dettaglio non fosse importante e in questo modo è come se avesse silenziosamente assecondato il parere degli affittuari. Insomma l’Università di Pisa (e in generale l’università italiana) ha perso l’occasione di condannare in maniera decisa il razzismo; razzismo forse inconsapevole, è chiaro, ma pur sempre razzismo.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar
    roberto maroni 2 anni

    Certo, i proprietari dell’appartamento sono razzisti, ma c’è un piccolo particolare, l’appartamento è di loro proprietà e hanno tutto il diritto di decidere a chi affittarlo.

  • DISQUS: 0