Vacanze intelligenti per il 40% dei ragazzi

Vacanze intelligenti per il 40% dei ragazzi

Su 3.500 tra laureati e studenti, il 40% di noi farà 'vacanze intelligenti'. #FacceCaso. Poi dicono che noi giovani non facciamo mai niente. Quest’es

Anno sabbatico per prof: il nuovo metodo inglese per impedire che abbandonino le scuole
Mancano i docenti: qualcosa nella scuola italiana non funziona
La roadmap contro gli abusi, l’ultima di Twitter

Su 3.500 tra laureati e studenti, il 40% di noi farà ‘vacanze intelligenti’. #FacceCaso.

Poi dicono che noi giovani non facciamo mai niente. Quest’estate 4 ragazzi su 10 passeranno agosto tra libri e lavoro. Per chi non ci crede, a dirlo è uno studio del Sanpellegrino Campus. In pratica su 3.500 tra laureati e studenti, il 40% di noi farà vacanze intelligenti , ovvero interamente dedite a corsi di formazione e a lavori stagionali. Solo il 21% si concederà al completo relax.

Nella maggior parte dei casi si cerca sempre di “strutturare le vacanze in week end lampo che permettono comunque di godere del giusto relax (23%), e organizzare il resto delle giornate alla ricerca e alla fruizione di piccoli corsi di formazione”. A maggior ragione se fanno parte dei settori del digital marketing, lingue, web design, e-commerce.

Per quanto riguarda i lavoretti stagionali, in particolare, gli studenti “si dimostrano abbastanza polivalenti, versatili e senza preclusioni. Si va dall’assistenza alla clientela (23%), tuttofare in cucina (21%), assistenza a bambini/anziani (18%), hostess/promoter (14%)”.

“Pur di trovare un impiego un ragazzo su 2 (51%) sarebbe disposto anche a restare in città”. Quest’estate il mare diventa indispensabile solo per il 23% degli studenti.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0