Tempo di lettura: 2 Minuti

Olimpiadi di informatica al via in Giappone

Olimpiadi di informatica al via in Giappone

Partono in Giappone, Tsukuba, le Olimpiadi di informatica, a cui parteciperanno anche quattro ragazzi italiani. Scopriamo maggiori dettagli. Le Olimp

Vallemosso adotterà il liceo Cassatese di Biella
Che ne dite di una scuola aperta tutta l’ estate?!
Netflix comanda anche in Tv?

Partono in Giappone, Tsukuba, le Olimpiadi di informatica, a cui parteciperanno anche quattro ragazzi italiani. Scopriamo maggiori dettagli.

Le Olimpiadi di informatica, anche chiamate Ioi- International Olympiads in informatics, stanno per cominciare a Tsukuba, prefettura di Ibaraki in Giappone.
È la più importante manifestazione informatica competitiva per i giovani a livello mondiale, e ne prenderanno parte anche quattro ragazzi italiani.

Luca Cavalleri, Andrea Ciprietti, Fabio Pruneri e Federico Stazi saranno i componenti della squadra tricolore in corsa per queste sfide.
Le Ioi, nate nel 1989, sono solo una delle sei olimpiadi scientifiche internazionali. Matematica, fisica, chimica, biologia e astronomia le altre, tutte gestite sotto la stessa regolamentazione. A partecipare a questa i giovani talenti delle scuole superiori.

Solitamente infatti ogni paese partecipante invia una delegazione di massimo quattro studenti di età inferiore ai 20 anni e due adulti accompagnatori. Noi come Italia siamo dentro dal 2000, con 47 medaglie in 17 edizioni, suddivise in 2 ori, 20 argenti, 25 bronzi.

A tal fine sono state istituite dal Miur le Olimpiadi italiane di informatica, per valorizzare le eccellenze delle scuole superiori.

La squadra attuale è diventata tale dopo lunghe e rigorose selezioni, partite dall’edizione 2017 e rinforzatesi con le olimpiadi nazionali. La squadra attuale è diventata tale dopo lunghe e rigorose selezioni, partite dall’edizione 2017 e rinforzatesi con le olimpiadi nazionali.

Una settimana di eventi e due giornate di competizione in Giappone, ognuno sul proprio pc risolvendo problemi di natura algoritmica. I nostri sono lì, e speriamo possano farsi valere più che mai!

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0