Tempo di lettura: 2 Minuti

Al via master in Luxury Management a Dubai

Al via master in Luxury Management a Dubai

Accordo raggiunto tra il Mip Politecnico di Milano e l'università australiana di Wollongong. Il Master in Luxury Management è pronto al via. La Gradu

D’Annunzio , il vero simbolo della trasgressione
Google ha i suoi nuovi smartphone: Pixel e Pixel XL.
Università di Palermo: tra le prime 500 in classifica nel ranking mondiale


Accordo raggiunto tra il Mip Politecnico di Milano e l’università australiana di Wollongong. Il Master in Luxury Management è pronto al via.

La Graduate School of Buisness milanese e l’università di Wollongong sono giunte a un accordo che potrà rivoluzionare l’universo giovanile dell’economia. L’obiettivo della nuova partnership è infatti quello di sviluppare programmi post laurea nel Luxury Brand Management in Medio Oriente. Si inizierà nel 2019 con il primo Global Executive Master in Luxury Management.
Il corso comprenderà 1 anno intensivo part time per permettere a professionisti con già alcuni anni di lavoro di conciliare formazione e attività.

Più nello specifico, offrirà un’esperienza nella gestione dei marchi di lusso, in cui si potrà trascorrere il tempo previsto non solo a Dubai, ma anche a Milano, Ginevra e Parigi.
“Sono già 12 anni che come Mip eroghiamo percorsi formativi nel Luxury Management – afferma il professore Alessandro Brun, direttore del Master gemlux – ma è la prima volta che ci rivolgiamo ad un’executive con una certa esperienza. Il master verrà svolto a Dubai perché oggi è una delle capitali del Luxury shopping, ma avrà anche sessioni a Milano, Ginevra e Parigi, per visitare alcune aziende di eccellenza e parlare con il loro top management, favorendo una formazione basata sull’esperienza”.

Non si tratta solo di moda, ma anche di orologi, gioielli, yacht, automobili, pelletteria, profumi, settori in cui esistono straordinarie competenze nella manifattura, design e marketing.
Noi, come business School di una scuola politecnica, possiamo offrire invece una formazione che copre tutta la filiera produttiva e include operations, supply chain, distribuzione, retail, marketing.”

“Uowd – commenta Alex Frino, vice cancelliere dell’università australiana – è entusiasta di collaborare con il Mip per sviluppare il luxury brand negli Emirati Arabi: questa iniziativa riconosce il significato commerciale e culturale del mercato del lusso in Medio Oriente, e prevediamo che sarà estremamente utile non solo per i professionisti che operano nella moda, ma anche nel mondo delle automobili, nautica e gioielli. Uowd è stata la prima università internazionale a stanziarsi a Dubai e offre una competenza senza precedenti nell’istruzione terziaria nella regione del Golfo.”

Un colpo non da poco dal politecnico milanese, perché l’università di Wollongong rientra tra le più prestigiose del mondo e continua ad essere il più grande e accreditato del Medio Oriente.

#FacceCaso

Di Emanuele Caviglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0