Tempo di lettura: 1 Minuti

Arriva Nextdoor, il social network…di quartiere

Arriva Nextdoor, il social network…di quartiere

Dopo 5 anni di “gavetta” negli USA, Nextdoor è sbarcato in Europa e adesso arriverà anche in Italia. Scopriamo di che cosa si tratta. Una della ragio

Napoli, il robot è da finale ma la scuola no
Si chiama “Steve Jobs” ed è un’azienda tutta italiana
Giustizia fatta all’Università di Chieti: interdetti rettore e direttore generale

Dopo 5 anni di “gavetta” negli USA, Nextdoor è sbarcato in Europa e adesso arriverà anche in Italia. Scopriamo di che cosa si tratta.

Una della ragioni per le quali Mark Zuckerberg e soci hanno creato Facebook era sicuramente quella di mettere in contatto persone geograficamente distanti tra loro. Negli ultimi anni, però, abbiamo iniziato ad utilizzarlo anche per comunicare con coloro che sono nella nostra stessa stanza.

Ed è proprio per questo motivo che nel 2011 un gruppo di sviluppatori di San Francisco ha deciso di lanciare Nextdoor, un social network che ci permette di rintracciare gli abitanti del nostro quartiere. Ora vi starete sicuramente chiedendo: “ok, ma perché ce lo dite solo ora?”.

Semplicemente perché in un primo momento l’app era stata diffusa soltanto negli USA, per poi essere introdotta in Europa due anni fa, nel 2016. Ora, vista e considerata la buona fama di cui ormai gode all’estero, sbarcherà anche in Italia e sarà scaricabile sia sui dispositivi Android che su quelli IOS.

Ma entriamo nel dettaglio e cerchiamo di capire perché questo social potrebbe tornarci utile. D’altronde per quale motivo dovreste scaricare un app che apparentemente non fa altro che metterci in contatto con persone che vediamo tutti i giorni o quasi?

Beh, forse perché non ha solamente quella funzione. Nextdoor, infatti, è un’ottima risorsa per chi vuole organizzare degli eventi locali coinvolgendo più conoscenti possibile. Ma non solo, è perfino socialmente utile dal momento che, oltre ai soliti problemi di ordine pubblico, permette di segnalare anche gli oggetti e gli animali smarriti nel quartiere.

Insomma, Nextdoor non vuole essere il solito social da “cazzeggio”, vuole essere un applicazione funzionale, che dà una mano ai propri utenti. E presto tra quegli utenti potrete esserci anche voi, vi basterà andare sul vostro App Store e…FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0