Tempo di lettura: 1 Minuti

Erasmus e viaggi all’estero: alcune informazioni utili

Erasmus e viaggi all’estero: alcune informazioni utili

Negli ultimi anni sta crescendo sempre più il numero di iscrizioni per quanto riguarda i viaggi fuori Italia. Ecco le mete più ambite. Molti sono i n

Nokia 8 per tornare ai vertici del mercato
Doppio lavoro nonostante il full time: 411 professori sotto inchiesta
Un’università unica in Toscana non è utopia

Negli ultimi anni sta crescendo sempre più il numero di iscrizioni per quanto riguarda i viaggi fuori Italia. Ecco le mete più ambite.

Molti sono i neo diplomati che prima di cimentarsi all’università decidono di intraprendere questi viaggi. Altrettanti sono gli studenti del liceo, che nel corso del quarto anno scolastico hanno l’opportunità di trascorrere 1 anno, 6 mesi o tre mesi all’estero. Infatti come riportato dal Politecnico di Milano, 1400 sono gli iscritti all’Erasmus, il 15% dell’università. Quasi sempre gli studenti non interrompono i contatti con la propria scuola. Con uno o più docenti si scambiano dei messaggi per rimanere aggiornati sul programma che si sta svolgendo, poiché al loro ritorno dovranno sostenere dei colloqui per la riammissione a scuola.
I costi per le famiglie possono variare dai 5 mila euro per tre mesi e tra i 10-20 mila per un anno. Infatti come riportato dal Politecnico di Milano, 1400 sono gli iscritti all’Erasmus, il 15% dell’università.

Le mete più ambite sono: Inghilterra 34%, Irlanda 20%, Scozia 19%, Russia e Malta, per quanto riguarda le mete extraeuropee al primo posto ci sono gli Usa con il 25%.

Tra le migliori compagnie che si occupa di questi viaggi abbiamo la EF che da più di 50 anni si occupa di questo servizio. Quest’anno sono stati più di 4 milioni gli studenti che si sono affidati a questa azienda ed essa si trova in più di 50 paesi. Garantisce sicurezza ed insegnanti eccellenti. I ragazzi andranno a vivere o in una famiglia o in un hotel e parteciperanno a delle lezioni in una scuola con professori madrelingua.

Molto importante è anche l’Erasmus, un progetto dell’Unione Europea che permette agli studenti iscritti all’Università di frequentare facoltà in altri paesi dell’UE, per un periodi di tempo variabile dai 3 mesi ad un anno. Possono partire per l’Erasmus solo gli studenti con lauree triennali o magistrali, inoltre devono aver completato il primo anno di università e devono essere iscritti per l’anno successivo. Purtroppo trattandosi di un servizio a numero limitato solamente le persone con medie scolastiche alte e in regola con gli esami potranno parteciparvi.

Tra i vantaggi ci sono l’apprendimento di una lingua straniera, il confrontarsi con altre culture ed espandere le proprie conoscenze. Inoltre accanto alla preparazione della lingua gli studenti possono dedicarsi a moltissime attività, sport e escursioni delle città.

#FacceCaso

Di Aurora Sebastianelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0