Tempo di lettura: 2 Minuti

“Rails” il nuovo singolo di Giorgio De Palo

"Rails è una canzone nata più di un anno fa. Tutto ha avuto inizio con una serie di accordi che hanno smosso qualcosa dentro di me, portandomi a mette

Il Natale secondo uno studente universitario
Ecco perché Tumblr è stato rimosso dall’Apple Store


Vicenza: la scuola Da Porto ha bisogno di un restauro

“Rails è una canzone nata più di un anno fa. Tutto ha avuto inizio con una serie di accordi che hanno smosso qualcosa dentro di me, portandomi a mettere nero su bianco le parole del primo verso: I hear my train coming and the storm in the distance”.  #FacceCaso.

Nato a Roma e cresciuto a livello internazionale, Giorgio De Palo attualmente vive a Berlino, dove ha deciso di fare della musica il suo scopo nella vita. Influenzato da artisti come Jeff Buckley, Jimi Hendrix, Fink e Matt Corby, vive il suo viaggio musicale puntando all’autenticità, abbracciando pienamente i suoi sentimenti e i suoi pensieri. Rails è il primo singolo estratto dall’EP “First Waves” che sarà pubblicato nei primi mesi del 2019.

  •  Dove hai trovato l’ispirazione per Rails, il tuo nuovo singolo?

Rails è una canzone nata più di un anno fa. Tutto ha avuto inizio con una serie di accordi che hanno smosso qualcosa dentro di me, portandomi a mettere nero su bianco le parole del primo verso: “I hear my train coming and the storm in the distance”. Dopo aver buttato giù la prima idea, il mio caro amico e produttore Henrik mi ha aiutato a realizzare la prima demo nell’arco di un pomeriggio, stravolgendo completamente l’idea iniziale.

  • Quanto conta per te mantenere un’integrità a livello artistico e non scendere a compromessi nel realizzare la tua musica?

Lo stravolgimento dell’idea iniziale è stato già un gran compromesso per me: trasformare una canzone in qualcosa di più orecchiabile per un pubblico più vasto è stata una sfida. Spesso trovarsi a lavorare con un produttore non è semplice e bisogna scendere a patti per il bene della canzone, mettendo da parte i propri spunti creativi. Nonostante ciò, sono comunque molto soddisfatto del risultato finale essendo riuscito per la prima volta a portare la mia musica ad un livello professionale.

  • Cosa si nasconde dietro le parole del tuo primo singolo? Può davvero il tempo scalfire l’amore tra due anime gemelle pure, come i protagonisti del tuo racconto?

Nonostante le parole un po’ melodrammatiche, la canzone è nata in un periodo molto felice della mia vita. Un grande amore era alle porte, qualcosa di così grande da pormi la domanda se fosse tutto reale o no. Rails è una metafora: la scena di addio tra due anime gemelle in attesa del treno rispecchia la mia ansia nei confronti di un nuovo legame, la paura che questa forte emozione non potesse durare nel corso del tempo.

  • Quanto contano le tue esperienze personali nella realizzazione di una canzone?

È dalle esperienze personali, ma soprattutto dalle emozioni e sensazioni provate al momento che nasce la mia musica, come l’arte in generale. La necessità di esprimersi e tirar fuori ciò che si ha dentro. È in qualche modo un bisogno primordiale e sicuramente anche un processo terapeutico in momenti difficili.

  • Il tramonto, l’onda, l’occhio. Spiegaci cosa rappresenta il tuo logo.

 Abito a Berlino da ormai diversi anni e come ben sai tornare d’estate in Italia e vedere il mare è fondamentale per me. Ritrovarecasa, rivivere i ricordi di quando ero bambino e richiamare alla menteattimispensierati come se non me ne fossi mai andato. Il sole che tramonta, l’onda e l’occhio rappresentano per me tutto ciò: le mie origini, la mia bramosia di vivere in un presente spensierato e consapevole. Il tramonto e l’occhio simboleggiano tale consapevolezza di fronte a uno spettacolo mozzafiato che si ripete ogni giorno sempre uguale e che ogni volta scaccia tutti i crucci mondani proiettando l’intero essere nello stato presente delle cose.

  • Pensi di aver raggiunto la tua maturità artistica con questo singolo?

Rails è solamente l’inizio di un lungo percorso. Come accennato in precedenza, questa prima canzone ha un sound tendente al commerciale. Il mio obiettivo è continuare a lavorare duro per ritagliarmi uno spazio nel mondo della musica e lasciare un’impronta. Non vedo l’ora di far uscire il prossimo singolo, con il quale penso di essermi avvicinato maggiormente all’obiettivo. STAY TUNED!

Per saperne di più, segui Giorgio De Palo anche sulla sua pagina personaleFacebook, Instagram e Spotify.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0