Tempo di lettura: 2 Minuti

Keaton, quando il cinema si trasferisce a scuola

Keaton, quando il cinema si trasferisce a scuola

Ecco l'idea pensata da Unisona, con Keaton si porta una dimensione nuova tra cinema e scuola. Scopriamo perchè! Un modo per avvicinare la cultura cin

La difficile arte di chi ha scelto di vivere con l’arte
Rapallo dice NO all’inquinamento delle spiagge con #MareNoPlasticRapallo
Design del Caso: Il metodo di Munari

Ecco l’idea pensata da Unisona, con Keaton si porta una dimensione nuova tra cinema e scuola. Scopriamo perchè!

Un modo per avvicinare la cultura cinematografica ai giovani, molti dei quali sono impreparati in materia. Ecco il progetto Keaton creato da Unisona, una società che ha coinvolto dal 2013 ad oggi circa 2000 istituti scolastici e quasi 200.000 nei live delle dirette satellitari con Emergency e l’Associazione Sulleregole di Gherardo Colombo, Claudio Bisio, Teresa Mannino, Elio, Luca e Paolo, Pif, e molti altri ancora.

Far riflettere sui valori di pace, non violenza, tutela ambientale, diritti inalienabili, dignità umana, è il motto di Unisona che lo scorso ottobre ha creato Keaton, il primo portale sul cinema on demand per la scuola, ideato per agevolare gli insegnanti nell’organizzazione delle attività che si possono programmare on line.
La procedura si scansione ma registrandosi gratuitamente al sito, complicando un format con la richiesta di proiezione del film inviata all’esercente che risponde entro tre giorni. In questo modo, sia le new entries sia i grandi capolavori del passato sono semplicemente a portata di click.

Ma perché il nome Keaton? In onore del grande Buster, ovviamente, uno dei maestri del grande cinema muto classico. Per lui infatti il mondo era “piatto”, stretto nei contorni dei “frame” con l’unica legge della macchina da presa e le sue inverosimili acrobazie e posture, apparentemente impassibili. Ecco il perché del nome, l’idea di cinema deve connettersi infatti a quella di una grande figura.
Uno dei motivi che rende unica questa iniziativa è che è importante avere un circuito web che leghi cinema e scuola, perché è un’epoca in cui tutti i ragazzi sono nati e cresciuti nella civiltà dell’immagine.

Keaton attraverso la selezione dei film ritenuti adatti al percorso permette, con la guida degli insegnanti, l’approfondimento delle tematiche d’attualità, quali migrazione, diritti umani, antisemitismo, bullismo, famiglia, amicizia, amore, sport, arte, letteratura.
La creazione di Keaton è inoltre in sintonia con l’attuazione del Piano Nazionale “Cinema per la Scuola” , promosso da Miur e Mibact.

La piattaforma è corredata di risorse didattiche quali la “scheda riflessioni” contenente suggerimenti e spunti per la trattazione, lo sviluppo critico dei contenuti del film, e la “scheda linguaggio” riferita al linguaggio cinematografico fatto di riprese, sceneggiatura, montaggio, luci, colore, suoni, etc.

#FacceCaso

Di Emanuele Caviglia 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0