Tempo di lettura: 1 Minuti

Maturità 2019: problemi in vista! La petizione contro la prova mista matematica – fisica

Maturità 2019: problemi in vista! La petizione contro la prova mista matematica – fisica

Amici dello scientifico... non ci sono buone notizie per la prossima maturità! La nuova prova di matematica - fisica mista non promette bene. Ma un gr

Europa e giovani 2019: quante ne sanno i giovani di UE? Il concorso!
Per chi fa Capodanno a Roma
Studiare all’Università diventa un’impresa impossibile per una studentessa disabile

Amici dello scientifico… non ci sono buone notizie per la prossima maturità! La nuova prova di matematica – fisica mista non promette bene. Ma un gruppo di persone che ha già raggiunto grandi numeri sta firmando una petizione per farsi sentire!

Una delle novità introdotte dal nuovo Governo giallo-verde per la maturità 2019 è un cambio nella prima prova per i licei scientifici. Con il nuovo Ministro Marco Bussetti la prova che sarebbe dovuta essere solo di matematica è diventata un compito misto matematica – fisica. Un bel problemino… no?

La problematica

Non appena sono state distribuite dal Ministero dell’Istruzione le simulazioni della prima prova per il liceo scientifico a professori, professoresse, studenti e studentesse sono sono venuti i capelli dritti! Una prima prova che è un mix matematica – fisica?! Ma scherziamo? Una cosa del genere non è accettabile per il semplice fatto che l’insegnamento di fisica in termini di ore non è nemmeno paragonabile a quello della matematica. É ovvio che gli alunni e le alunne dello scientifico non hanno la stessa preparazione in entrambe le materie e equipararle nella prima prova non è corretto

La soluzione?

Per questi motivi è stata lanciata una petizione su Change.org. E sapete di chi è l’idea? Non di un gruppo di studenti che sono stati colti alla sprovvista, ma da un gruppo di professori e professoresse di matematica e fisica. Questi prof indignati sono tutti iscritti alla piattaforma digitale “MathNews” dell’Università di Ferrara riguardante il corso di laurea di matematica. Insomma, per una volta non sono (solo) gli studenti a lamentarsi.

La buona notizia è che in poco tempo la petizione che sta girando nel web ha già raggiunto un buon numero di firme. Non ci resta che sperare che il “Governo del cambiamento” ascolti le lamentele dei suoi cittadini.

Tutte le obiezioni della petizione

La petizione promossa dai prof di matematica non riguarda strettamente questa nuova prima prova. Un altro dei problemi riscontrati è che la prova non rispecchierebbe i programmi di studio che le classi affrontano durante tutto l’anno. Si tratta di un serio problema che mette i prof in una situazione in di incertezza in cui non sanno esattamente cosa insegnare in classe al fine di preparare gli alunni e le alunne per sostenere la prova al meglio. I firmatari della petizione sottolineano che se devono essere presentate delle modifiche alla prova di maturità va bene, ma non è possibile farlo nel bel mezzo dell’anno scolastico, senza dare un preavviso.

E voi? Firmerete la petizione?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0