Tempo di lettura: 2 Minuti

Uscite discografiche del Venerdì: 29 Marzo 2019

Uscite discografiche del Venerdì: 29 Marzo 2019

Le uscite discografiche dell'ultimo fine settimana di Marzo, tra tournèe e Instore di presentazione. L'ultima settimana di Marzo si è conclusa e con

I singoli del Venerdi: speciale Sanremo
Concertone 1°maggio: ecco chi ci sarà
Uscite discografiche del Venerdì: 12 Aprile 2019

Le uscite discografiche dell’ultimo fine settimana di Marzo, tra tournèe e Instore di presentazione.

L’ultima settimana di Marzo si è conclusa e con lei si è dato il via a tournèe e presentazioni di album, lasciando già intuire le sonorità che caratterizzeranno l’estate 2019. Tra le uscite discografiche la scena trap continua a farsi sentire maggiormente rispetto alle altre ( qui l’articolo della scorsa settimana) insieme a qualche timida uscita Indie e Pop. Un bentornato a Luca Dirisio con il singolo La mia Gente e Gabri Ponte che insieme a Edoardo Bennato e Thomas cantano Il calabrone. Con una tournèè nei palazzetti Alessandra Amoroso Presenta il nuovo singolo Forza e Coraggio invece Fiorella Mannoia anticipa il giro della penisola con l’album Personale. Il sottobosco indie ci presenta Lo stato delle cose con un album omonimo e La municìpal, duo che ha presentato l’album Bellissimi difetti alla serata de La musica attuale Venerdì scorso. Infine dalla scena rap/trap il tanto atteso album di Quentin40 dal titolo 40, Rocco Hunt e Gemitaiz nel singolo Cuore Rotto e MSNR (Massuoneria) con il singolo TRP MLTZ (Trap Militanza).

COEZ – È sempre bello

Coez ha rappresentato per tutti questi anni l’incontro tra il rap e la canzone, basti ascoltare il secondo album Non erano Fiori (2013) e Faccio un Casino(2018). Ora è tornato con un nuovo album nel quale riesce a buttare finalmente giù il muro che separa questi due generi dando vita a È sempre bello. 13 Tracce che ricordano le tematiche del suo secondo album prodotto da Riccardo Sinigallia e le sonorità che gli hanno permesso nei scorsi anni di avere un feedback positivo in continua crescita.

Myss Keta – Paprika

Myss Keta è uno dei misteri del nuovo filone musicale. Identità sconosciuta e particolarmente eccentrica, non si definisce una cantante, bensì una vocalist e un’altra sua occupazione è quella da Life Coach. Assodate queste poche certezze possiamo vedere la ragazza insieme a una mortadella sulla copertina del suo secondo disco, ispirata alla posa di Valeria Marini nel film Bambola. 14 Tracce e tanti duetti, Da Guè Pequeno a Mahmood, ma anche il remix del brano Le Ragazzi Di Porta Venezia con Elodie, Joan Thiele e Priestess e le produzioni di Populous, Gabry Ponte e Cacao Mental. Un album che andrebbe ascoltato sia dagli appassionati del genere che non, perché sicuramente risulta essere un qualcosa di particolare che non può essere trascurato.

Achille Lauro – C’est la vie

In seguito a Sanremo Achille Lauro continua a far ballare l’Italia con il suo criticato quanto apprezzato Rolls Royce, brano finito anche nel vortice mediatico di Striscia la Notizia. Ora C’est la vie è la nuova traccia primaverile del cantante, un sound diverso rispetto a ciò che era il brano sanremese, più intimo e soprattutto ben lontano dal suo genere di partenza. Artista sicuramente ricco di risorse e con questa varietà di sound può solo che aumentare la curiosità nei confronti del suo disco che dovrebbe uscire il 12 Aprile.

Mox – Qualcosa di speciale

Dalla casa di Maciste Dischi, l’ex frontman dei Jonny Blitz, Mox, esce con il terzo singolo Qualcosa di speciale dall’album Figurati l’amore. Sound sporco e chitarre suonate da vero musicista dell’underground, Mox potrebbe essere l’ essenza dello spirito Indie (nel vero senso della parola) che la scena prova a proporre nelle uscite discografiche da qualche anno a questa parte.

#FacceCaso

Di Dario Argenziano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0