Tempo di lettura: 3 Minuti

Ravenna, più che a scuola sembra di stare su “Scherzi a parte”

Ravenna, più che a scuola sembra di stare su “Scherzi a parte”

Nel liceo “Dante Alighieri” di Ravenna è diventato impossibile seguire le lezioni. Gli studenti cosi non possono andare avanti e alzano la voce. Cambi

Assaggiare Nutella di professione? No, non è un sogno. Scopri come
Oggi c’è il Disability Pride!
Assaggiatori di cocktails, l’Università di Firenze vi cerca!

Nel liceo “Dante Alighieri” di Ravenna è diventato impossibile seguire le lezioni. Gli studenti cosi non possono andare avanti e alzano la voce. Cambierà mai qualcosa?

“La situazione è comica. Andare avanti cosi diventa insostenibile!”. Queste sono le parole di una studentessa all’ultimo anno del liceo classico “Dante Alighieri” di Ravenna, esasperata dal non poter seguire agevolmente le spiegazioni.

Come butta?

Ultimamente le difficoltà non sono poche: i lavori in corso all’esterno provocano molta confusione ed è quindi necessario migrare di aula in aula come rondini in inverno, per trovare la soluzione migliore. In ogni aula, per limitare il frastuono, bisogna stare con le finestre chiuse e, l’avvento dei primi caldi, venti persone che respirano nella stessa stanza e i riscaldamenti ancora attivi nonostante sia Aprile, non facilitano la concentrazione.

C’è dell’altro…

Come se non bastasse, ci pensa l’allarme antincendio a far traboccare il vaso della pazienza i giovany di Ravenna: senza un apparente motivo, dal nulla, l’allarme si attiva e suona ininterrottamente per ore senza che nessuno si mobiliti per migliorare la situazione.
Sfido chiunque, in queste condizioni, ad essere lucido e riuscire a seguire spiegazioni importanti, che poi saranno utili per la maturità. Va bene, che bisogna sapersi concentrare e trovare la lucidità nel non distrarsi, ma in certe situazioni è veramente tutto troppo estenuante.

E intanto si aspetta

Gli studenti di Ravenna sono devastati da questa situazione e non sanno cosa fare. Ci si aspetterebbe collaborazione e efficienza da un istituto cosi rinomato come il “Dante Alighieri”, ma certe cose possono essere al di fuori delle competenze della scuola, come i lavori in corso all’esterno. Altri fattori, quali l’allarme antincendio e i riscaldamenti accesi, però, potrebbero essere gestiti in maniera differente.

Soluzione imminente al problema potrebbe essere parlare con chi di dovere affinché si arrivi presto ad una soluzione, o far percepire il disagio in maniera concreta e forte.
Andare a scuola non sarà mai un piacere dichiarato, ma almeno non diventi un impedimento alla conoscenza.

#FacceCaso

Di Tommaso Marsili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0