Tempo di lettura: 3 Minuti

Un weekend a Parigi con la tua BFF: festeggiare il compleanno tra sogno e realtà

Un weekend a Parigi con la tua BFF: festeggiare il compleanno tra sogno e realtà

Festeggiare il compleanno in modo alternativo? Oh yess, prendi la tua BFF e compra due biglietti per un magico weekend a Parigi! Ora ti spiego come.

In viaggio per il Kenya: attraversiamo l’equatore e conosciamo una scuola (Pt.4)
Ultima puntata in Ladakh: un saluto al Dalai Lama e arrivo nella città della marijuana
Scoprendo il Kenya, quello vero. Storie di emancipazione (Pt. 3)

Festeggiare il compleanno in modo alternativo? Oh yess, prendi la tua BFF e compra due biglietti per un magico weekend a Parigi! Ora ti spiego come.

Quest’anno per il mio compleanno mi sono regalata un weekend a Parigi con la mia migliore amica. Come tutti i miei viaggi, anche questo è un weekend “alternativo”. Ecco qualche consiglio per un compleanno tra sogno e realtà.

Soggiornare a Montmartre per vivere un’esperienza autentica

La mia fortuna è che proprio in questo periodo la mia migliore amica vive a Parigi dove studia per il suo Erasmus. Ha trovato un meraviglioso studio a Montmartre nel magico quartiere degli artisti. Appena arrivata mi mangio il mio primo pain au chocolate per iniziare al meglio il mio weekend a Parigi.

Decidiamo che dev’essere un viaggio all’insegna del relax e per questo ce la prendiamo comoda. Il primo giorno lo trascorriamo esplorando ogni vietta di Montmatre e ci lascio trasportare da questa Parigi che ogni angolo mi toglie il fiato. Definitivamente innamorata di questo quartiere, dopo la classica foto al Sacre Coeur e al Mulein Rouge per caso troviamo il nostro posticino per la cena. Senza saperlo ceniamo nel ristorante più antico del quartiere! Io sono decisamente al settimo cielo, come inizio direi che non c’è male!

Il mercatino delle pulci più grande che c’è

Il secondo giorno optiamo per la Parigi “non convenzionale”. Dopo aver dormito un bel po’ ci spostiamo a piedi verso il mercato di “Les puces de Saint-Ouen”. Vi assicuro, se siete degli amanti dell’antiquariato, non potete perdervi questo mercato: È ENORME. Ma non esagero, un intero quartiere di mercatini, negozi e chi più ne ha più ne metta con articoli che vengono dal passato. Da non perdere!

Aspettare la mezzanotte

Alla fine della seconda giornata si avvicina il mio compleanno, optiamo per aspettare la mezzanotte di fronte alla Tour Eiffel. Il punto migliore per godersi lo spettacolo in relativa tranquillità è il Trocadero! Arriviamo per tempo e ne approfittiamo per prenderci una deliziosa crepes alla Nutella e per accaparrarci il posto con la vista migliore. Allo scoccare della mezzanotte si stappa lo champagne e la Tour inizia a sbrillucicare. Veramente, credo di essere in una favola, fino a quanto non succede che proprio mentre la mia BFF mi scattava la foto ideale un buzzuro prova a infilarle una mano nella borsa. Panico, ma lei reagisce alla grande e allontana i cattivi!

Un compleanno pazzesco

All’indomani, ancora una volta con tutta tranquillità dopo essere uscite di casa a mezzogiorno ci fermiamo per pranzo in un Cafè. Ci prendiamo il miglior tagliere di salumi e formaggi che io abbia mai mangiato. Una capatina alle Gallerie Lafayette e al Museo Pompidou e poi concludiamo in bellezza.

Come ultima serata decidiamo di concludere il nostro weekend a Parigi mangiando in un locale a dir poco bucolico: vi dico solo che abbiamo mangiato bourgignonne e bevuto vino rosso dal un biberon!

Per un compleanno alternativo questo è il mio consiglio! Raccontateci i vostri compleanni alternativi qui sotto nei commenti!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0