Tempo di lettura: 3 Minuti

ELSA: un nuovo modo per vedere l’uni!

ELSA: un nuovo modo per vedere l’uni!

Didattica innovativa all'Università di Pisa grazie a ELSA, l'European law student association. Le associazioni sono il modo per collegare l'universit

Ai posteri l’ardua sentenza: i (nuovi) 24 crediti formativi
Giovani Democratici: come cambiare l’Italia
Piazza Verdi pronta a cambiare faccia

Didattica innovativa all’Università di Pisa grazie a ELSA, l’European law student association.

Le associazioni sono il modo per collegare l’università alla vita reale. E se ti sembra una frase buttata giù così, ti assicuro che non lo è, per niente. Te lo dice qualcuno che ha fatto parte di un’associazione universitaria e che ha fatto tanto per cambiare il proprio curriculum. L’hanno capito anche in altre università, tipo PIsa, dove ELSA sta cambiando il curriculum degli studenti.

L’European Law Student Association, per gli amici ELSA, è un’associazione viva in tutta Europa che raccoglie tutti i ragazzi che studiano giurisprudenza e crea un network di conoscenze tra di loro. È molto attiva su tutto il territorio europeo, anche in Italia.

A Pisa, per esempio, si è appena conclusa la Local Negotiation Competition, una competizione che ha raccolto studenti di facoltà come Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche. Una simulazione di una gara d’appalto dove i ragazzi, divisi in 10 squadre, coprono tutte le fasi di una gara. Alcuni avevano il ruolo di stazione appaltante, altri coloro che ricevevano l’appalto. Tutti i problemi che potevano insorgere venivano risolti da un comitato di conciliazione, come accade in alcuni casi nella vita normale.

I ragazzi, prima di iniziare la simulazione, si sono cimentati in tre seminari dove veniva spiegata la procedura amministrativa delle gare d’appalto e tutte le leggi a riguardo. Un’ottima via per conciliare quello che si studia all’università e ciò che succede nella vita reale, molto spesso troppo distanti.

Un grande lavoro dell’associazione ELSA di Pisa, che lavora con gli studenti per gli studenti. E soprattutto che permette di comprendere quello che davvero è l‘apprendimento. Non basta sapere le regole della giurisprudenza italiana ed europea, è utile anche saperle utilizzare.

I ragazzi hanno appreso la legislazione, il linguaggio tecnico e la capacità di scrivere un documento ufficiale. Tutte cose che sembrano scontate, ma che non lo sono per niente.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0