Tempo di lettura: 3 Minuti

Gli anziani fanno mooolto più sesso dei giovani, che non lo fanno più

Gli anziani fanno mooolto più sesso dei giovani, che non lo fanno più

I vecchi nonni e le nonne ci danno sotto molto più di Giovannino e Giovannina coscetta lunga. Troppo sesso ovunque ha spento i rampolli che ne fanno d

A Genova adotti un anziano!
Sono stata al Bishwa Ijtema, il secondo più grande festival musulmano del mondo
L’Italia non è un paese per noi: poca spesa sociale sui giovani e molto sugli anziani

I vecchi nonni e le nonne ci danno sotto molto più di Giovannino e Giovannina coscetta lunga. Troppo sesso ovunque ha spento i rampolli che ne fanno davvero poco.

Sono sempre meno i giovani che fanno sesso. Bum! Una bomba, lanciata così, nell’aere funesto dell’internet. L’avreste mai detto? Eppure è così.
L’età della “prima volta” si è abbassata, di molto, questo è vero. Ma una volta che i ragazzi o le ragazze si sono tolti lo sfizio di capire di cosa si tratti, passa tutto. La curiosità, che si era travestita da passione, non si trasforma in libido ma lascia spazio alla noia.

Essere bombardati tutto il giorno con sesso più o meno esplicito fa dei giovani figure simil-asessuate. Pubblicità del pane, delle macchine, dei cellulari, del latte: tutto è ormai basato sul sesso. Il che lo rende, ahinoi, estremamente noioso.

Ma c’è chi fa sesso ancora?

Si, i vecchi, gli anziani, gli attempati, i vetusti. Si accoppiano come ricci, o come conigli. O scegliete voi l’animale che più di tutti rende l’idea. “Gli anziani fanno sesso ancora. E lo fanno sempre di più e anche più dei giovani”. Dice la sessuologa Rosamaria Spina a Radio Cusano Campus, interrogata a proposito della libido durante la trasmissione “Genetica oggi”.

I dati si spiegano col fatto che ovunque di parla di sesso. Dappertutto troviamo immagini di ogni tipo che portano a una maggiore curiosità, e quindi a voler sperimentare prima il sesso. È, però, una aspettativa che viene disattesa e delusa, tanto che se ne parla. Ci si aspetta chissà cosa per poi scoprire che il tutto è molto più semplice”.

Per questo motivo i rapporti nel tempo diminuiscono: non sono così soddisfacenti come si pensava all’inizio”.

E qui la bomba sganciata sulla ferinità della terza età

Diverso è il caso degli anziani. Hanno la libertà di concedersi e di dedicarsi a della sana attività sessuale. I giovani sono ancora preoccupati della performance con una altissima ansia da prestazione. Quando si arriva a una certa età (…) si fanno i conti con il proprio corpo, rughe, smagliature, (…) ma chi se ne importa”.

Si pensa al Godiamoci quello che c’è, prendiamoci quello che ci possiamo prendere”. Imparate ninfette e ninfetti dell’amore. Imparate.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0