Tempo di lettura: 3 Minuti

Ansia e stress: 1 studente su 2 è in crisi

Ansia e stress: 1 studente su 2 è in crisi

Il 52% degli universitari è in crisi a causa dello stress e dell’ansia. È necessario un rinnovamento degli atenei: il cibo e l’ambiente sono la cura.

Prospettive: quelle che i ragazzi non hanno
La depressione del post-lauream
Maturità 2019: Vip come esaminatori

Il 52% degli universitari è in crisi a causa dello stress e dell’ansia. È necessario un rinnovamento degli atenei: il cibo e l’ambiente sono la cura.

L’American College Health Association è un’organizzazione fondata nel 1920, che si occupa, grazie ad un team di professionisti, della salute degli universitari. Il panorama che emerge da una delle più recenti ricerche non presenta buone notizie, sopratutto a causa di ansia e stress:

il 52% dei giovani universitari si sente in difficoltà. Le nuove tecnologie e il ritmo sempre più frenetico della vita pesa sulle spalle degli studenti, per i quali aumenta lo stress e il bisogno di essere ascoltati.

Molti hanno affermato di aver vissuto disagio nei primi anni di università. Per questa ragione, l’Università deve scendere in campo, per supportare emotivamente gli universitari. Deve essere creato un ambiente favorevole al libero pensiero, alla comunicazione e alla socializzazione.

Tra i rimedi: l’ambiente e il buon cibo

La Sodexo con l’Institute for Quality of Life da anni dedica i proprio servizi per il miglioramento della vita dei giovani nelle università. Per affrontare questa emergenza, l’unica soluzione possibile è un rinnovamento degli atenei: un campus accogliente, pasti di prima classe, politiche ambientali e lo sviluppo sostenibile. Secondo quanto riportato dal Messaggero, Franco Bruschi, della Head of School & Universities Segment di Sodexo Italia, ha affermato che “supportare i ragazzi durante il percorso accademico attraverso l’ascolto e la comprensione dei loro bisogni è fondamentale per aiutarli a vivere meglio, partendo ad esempio dalla tavola […]. Riconosciamo inoltre l’importanza della sostenibilità e, grazie al marchio Think Green, sosteniamo la salvaguardia dell’ambiente e della salute degli studenti attraverso la promozione di uno stile di vita eco-sostenibile a ridotto impatto ambientale”.

In tempi in cui si corre sempre di più, l’ansia e lo stress diventano compagni della vita quotidiana.
È importante che gli studenti possano sentirsi come a casa anche all’Università. L’unica soluzione è rinnovare, partendo dalle cose più semplici: i pasti, per soddisfare i gusti e i bisogni nutrizionali, e un ambiente accogliente, per riflettere la qualità dell’università e della vita degli studenti.

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0