Tempo di lettura: 3 Minuti

L’Hamburger di carne senza carne

L’Hamburger di carne senza carne

In America è una realtà ormai conclamata: l'hamburger di carne-non carne fa parlare di sè. E in borsa il titolo vola: volete un assaggio? Stesso odor

Sul mercato arriva la borsa per assomigliare ad un omino Lego
Lo spread spiegato ai giovani
Incredibile ma Twitter! Il social vede il suo primo utile

In America è una realtà ormai conclamata: l’hamburger di carne-non carne fa parlare di sè. E in borsa il titolo vola: volete un assaggio?

Stesso odore, stessa consistenza e peso, stesso colore e (quasi) stesso sapore: l’hamburger di carne “sintetica” è diventato realtà.

Dietro il panino

Il fantascientifico hamburger è l’ultimo prodotto della “Beyond Meat”, un’azienda che vende carne che carne non è. Non ci credete? Fatevi un giro su youtube e cercate “beyond meat”, sono moltissimi gli youtuber che hanno provato questa sensazionale invenzione.
E altrettanti quelli che non hanno saputo distinguere tra un vero hamburger e quello “finto”.

Wall street che dice?

La notizia pare sia sta presa bene dalla borsa di New York. Tanto che, dopo l’entrata sul mercato delle azioni dell’azienda, queste hanno visto un rialzo in pochi giorni del 163%. Vuol dire che le loro azioni sono entrate sul mercato al prezzo di 19 dollari ciascuna, ed ora valgono circa 60. A saperlo prima eh? Saremmo tutti ricchi ora!
Salviamo il pianeta

Ma da cosa nasce tutto questo? Mero guadagno? Semplice investimento? Certamente, possiamo anche vederla così, ma ciò che veramente è alla base del progetto è la salvaguardia dell’ambiente. In un mondo sempre più ossessionato (per fortuna) da plastica e rifiuti, l’hamburger senza carne può aiutare non molto, moltissimo.

Semplicemente, i soli allevamenti intensivi di bovini, suini e ovini, producono da soli ben il 15% delle emissioni globali di gas ad “effetto serra”. Vuol dire che distruggono lo strato di ozono a livelli pochi anni fa inimmaginabili. E questo perché ciascuno di noi, dai più ricchi ai più poveri, vuole il suo Iphone, ma anche il suo hamburger quotidiano.

E non è tutto, limitare il consumo di carne aiuterebbe paesi ad alto tasso di obesità, come gli stessi USA, ad abbassare la percentuale di malattie cardiovascolari derivanti dalla dieta. Meno ciccia, meno infarti, clima migliore.

Volete provarlo a tutti i costi? Beh, vi basterà cliccare qui. E fateci sapere che ne pensate.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0