Tempo di lettura: 3 Minuti

Giovani Meccanici cercasi!

Giovani Meccanici cercasi!

In Italia si cercano 5mila giovani meccanici, ma le aziende non trovano personale. Ritornano i lavori tradizionali, ma in una versione 4.0. Aumentano

Ti piacerebbe scrivere per Ansa.it? #VistodaiMillennials è la tua occasione!
Duo: la videochiamata by Google
Quanto costa l’esame di maturità?

In Italia si cercano 5mila giovani meccanici, ma le aziende non trovano personale. Ritornano i lavori tradizionali, ma in una versione 4.0.

Aumentano i giovani che cercano di capire i passi da seguire nel futuro, quelli che stanno scegliendo la facoltà universitaria con maggiori sbocchi professionali e quelli che cercano opportunità lavorative.
Ma, occhio ragazzi, perché c’è un settore che ha un’ottima resa e con poco personale a disposizione: i meccanici!
Una professione che non è più la stessa di tanti anni fa, ma che si è innovata, arrivando a parlare di Officine 4.0.

Il Settore Automobilistico è in ottima salute

Il settore in questione presenta numeri da capogiro!

    • 82.231 le imprese attive a livello nazionale nell’autoriparazione;
    • 117.575 le imprese nell’intero comparto di assistenza, in aumento dello 0,3% dallo scorso anno;

Ma il personale non si trova…

I numeri sono promettenti, ma non si può dire lo stesso per il personale.
Nei prossimi cinque anni serviranno cinquemila meccanici automobilistici in Italia, ma le aziende non riescono a trovarli.”. Sono le parole, riportate dall’Ansa, che ha pronunciato Franco Fenoglio, presidente ItalScania e UNRAE, l’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri, in vista dell’Autopromotec, la fiera delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, che si svolgerà a Bologna dal 22 al 26 maggio.

Meccanici 4.0

I motivi sono prevedibilmente culturali. C’è la diffusa convinzione che il meccanico sia un lavoro in cui ci si sporchi troppo. Insomma, una professione poco nobile e meno dignitosa rispetto ad altre.
Con queste ragioni, cresce il desiderio, non solo nei ragazzi, ma anche negli stessi genitori, di vedere i propri figli laureati diventare medici o avvocati.
Ma, contrariamente a tutte le aspettative, il lavoro del meccanico è in continua innovazione, con l’utilizzo di strumenti sempre più elettronici e sistemi tecnologicamente avanzatissimi.
Sempre secondo quanto riportato dall’Ansa, Fenoglio ha affermato: “Non cerchiamo semplice manovalanza, ma giovani operai scolarizzati e specializzati, ragazzi e ragazze che sappiano in futuro interagire con i più sofisticati sistemi dei veicoli, visto che ora si pensa anche alla guida autonoma.”.

Se è vero che il successo inizia dalla passione per il proprio lavoro, Giovani Meccanici è arrivata l’opportunità che stavate aspettando!

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0