Tempo di lettura: 3 Minuti

“Surf” + “Special” = è Special Surf a Rimini

“Surf” + “Special” = è Special Surf a Rimini

Torna a Rimini lo Special Surf di Davide D'Addario. Tra onde mare, divertimento e tanti ragazzi pieni di voglia di vivere. “Surf” come mare, onde, di

Eroina e Rave party: la storia di Nicoletta salvata dalla Scuola
Terremoto mette in ginocchio il centro Italia: notte di terrore in provincia di Rieti
Nuovo passatempo per la Lega: il telefono anti-gender

Torna a Rimini lo Special Surf di Davide D’Addario. Tra onde mare, divertimento e tanti ragazzi pieni di voglia di vivere.

“Surf” come mare, onde, divertimento. “Special” come loro, i ragazzi che faranno parte di questa magnifica scuola. Perché dire Surf e dire Special nella stessa frase non è mai stato così entusiasmante!

Il progetto “Special Surf”

Rimini 2019. L’idea nasce dalla mente di Davide D’Addario: surf, nuoto e fitness le sue più grandi passioni. Il surfista ha infatti deciso, qualche mese fa, di mostrare ai ragazzi con disabilità motorie intellettive, quanto potesse essere bello e appagante lo sport che ama.

Lo sport ha la forza di trasferire l’attenzione dalla disabilità alla capacità, per questo nella tesi propongo il surf vissuto anche in gara”, spiega lo stesso D’Addario.

Per la mia tesi (“Sport e disabilità cognitiva e surf come nuova proposta”) ho raccolto inoltre risultati dei test fisici e le abilità che i ragazzi sono riusciti a conquistare nelle lezioni fatte, ed in base a queste ho ideato delle gare divise in 4 categorie dove ogni atleta può scegliere con l’aiuto del suo allenatore la gara più idonea a lui”.

Il sogno è di portare il progetto alle “Olimpiadi speciali”

Il meglio è soggettivo! Anche io se avessi iniziato a surfare a 6 anni e vivessi sull’Oceano molto probabilmente surferei meglio di come faccio ora, vivendo a Rimini cerco comunque di allenarmi nella maniera più specifica quando non ci sono le onde, poi quando arrivano faccio le acrobazie per ritagliarmi tra un lavoro e l’altro il tempo per entrare in mare”.

Sarebbe bello che qualcuno considerasse questa diversa abilità del surfista romagnolo. “Special Olympics” valorizza la diversa abilità”.

Il bello della diversità, delle onde e del mare, con il vento tra i capelli. Aiutare per essere aiutati. Non c’è niente di più bello.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0