Tempo di lettura: 1 Minuti

Viaggio last minute: ecco delle idee su come organizzare un viaggio fantastico all’ultimo minuto!

Viaggio last minute: ecco delle idee su come organizzare un viaggio fantastico all’ultimo minuto!

Già pensato a tutto per quest’estate? Ecco cinque consigli su come dare una svolta alle tue vacanze con un bellissimo viaggio last minute! Questa vol

Integrazione? Due ragazzi nigeriani ci provano ripulendo le strade di Roma
Quando la tecnologia crea nuove realtà: in Danimarca arriva l’ambasciatore digitale
Rebibbia 24, dietro le quinte dell’arte in carcere

Già pensato a tutto per quest’estate? Ecco cinque consigli su come dare una svolta alle tue vacanze con un bellissimo viaggio last minute!

Questa volta non vi racconterò di un mio viaggio, ma vi dirò di come ci si può organizzare per partire all’ultimo minuto. Un articolo per tutti coloro che non hanno ancora trovato cinque minuti per pensare a cosa fare quest’estate. Niente paura, c’è sempre una soluzione, qui sotto vi propongo alcuni dei miei consigli su come partire per un super “viaggio last minute”!

In un viaggio dell’ultimo minuto in Grecia!

Viaggio last minute, sì ma come?

Ormai viaggiare è diventato facilissimo, basta avere voglia di mettersi in gioco e conoscere i giusti segreti del mestiere, hehe. Negli ultimi anni ho imparato che non è necessario programmare un viaggio per forza, l’improvvisazione a volte è proprio la scelta più divertente. Certo, non si può andare totalmente allo sbaraglio.

Sostanzialmente per iniziare un viaggio, soprattutto un viaggio last minute, basta mettersi in macchina e decidere una direzione: nord, sud, est, ovest? Bene una volta presa questa prima e difficile scelta si parte! Per chi non ha programmato / pensato a nulla la soluzione del viaggio on the road è sempre la più facile!

Le cose indispensabili

Per far si che il viaggio improvvisato non diventi uno stress continuo ma comunque una vacanza rilassante è bene munirsi del giusto equipaggiamento. E con equipaggiamento non intendo mica il tipo di vestiti, vediamo!

N°1: la guida!

Avere una buona guida in mano è fondamentale. Sì, vi sto parlando proprio delle guide cartacee. Se posso dare un consiglio spassionato, a mio avviso le migliori in assoluto sul mercato solo le guide Routard. Scritte in modo semplice e diretto,  sono simpatiche e secondo la mia esperienza non sbagliano MAI!!

Nel caso in cui la guida Routard non fosse disponibile, anche le Lonley Planet sono delle guide formidabili. Se invece volete essere preparatissimi su un zona in particolare potete andare alla ricerca di guide, magari in inglese, più specifiche.

Come potete notare dalla foto, io nell’intento di informarmi per il mio prossimo viaggio in Romania, ho optato per queste tre. Sì, forse sono un po’ esagerata. La prima, è una vecchia Routard, molto generale perché riguarda ben tre paesi, la seconda una Lonley Planet solo focalizzata sulla Romania, mentre la terza è una Bradt (in inglese) specifica sulla zona della Transilvania.

N° 2: imparare a usare TripAdvisor

Se non l’avete già fatto scaricate subito TripAdvisor, per i miei viaggi è un alleato immancabile. In qualsiasi luogo, anche quello più sconosciuto, TripAdvisor ha sempre qualcosa. Che sia un buon posto per fare merenda, pranzo o cena.

Attenzione però, è importante imparare a leggere le recensioni altrui, bisogna sempre ricordarsi che in viaggio non cerchiamo tutti le stesse cose e che le persone hanno stili di viaggio completamente diversi. Bisogna imparare a capire le recensioni, e soprattutto individuare le recensioni delle persone che sembrano avere gli stessi gusti in materia. Una volta imparato il meccanismo, iniziate anche voi a scrivere le vostre impressioni: potete ispirare e aiutare i viaggiatori che verrano dopo di voi!

Su TripAdvisor potete individuare dei viaggiatori / viaggiatrici che più o meno condividono i vostri gusti in materia di viaggi e iniziare a seguirli in modo tale da farsi ispirare dai loro consigli. Il mio profilo, per esempio, è @chiarazanee.

N° 3: Per dormire assolutamente Booking o HostelWorld!

Per trovare dove dormire, la mia app preferita è Booking. É facilissima da usare e offre una gamma di scelte vastissima. Molto utile soprattutto nei luoghi un po’ dispersi, dove non è scontato trovare un hotel: Booking offre sempre delle soluzioni. Inoltre consente di prenotare, pagare tutto tramite l’applicazione. Super comodo!

kex Hostel, Reykjavik

Se invece siete per l’avventura vi consiglio anche l’app di HostelWorld. Vi propone centinaia di ostelli della gioventù (per lo più molto belli) in tutto il mondo! Per esempio, l’ostello in cui sono stata a Reykjavik l’ho trovato proprio qui, e vi assicuro, era l’ostello più meraviglioso che io avessi mai visto, ve ne avevo parlato qui.

kex Hostel, Reykjavik

Dove andare?

Dopo tutti questi consigli sicuramente sarete pronti a partire, manca solo la destinazione. Beh, forse posso aiutarvi anche in questo. Negli ultimi due anni proprio qui su FacceCaso vi ho portati con me in ben due viaggi on the road, pensati giorno per giorno senza uno straccio di programmazione preventiva. Tra l’altro parliamo di paesi molto economici!

Il Primo è un viaggio super adatto per l’estate. Il tragitto è stato questo: Croazia, Serbia, Macedonia, Grecia e Albania

Il secondo, fatto in pieno inverno, ma adatto anche per l’estate è stato: Ungheria, Romania, Moldavia e Transnistria

A questo punto non mi resta che augurarvi buon viaggio!

P.s.: Se siete in cerca di ispirazione qui di seguito vi lascio i link ad alcuni dei miei viaggi più belli 🙂

Lisbona, Parigi, Calcutta, Islanda (parte1parte2parte3parte4parte5), Kenya (parte 1parte 2parte 3parte 4parte 5), Ladakh, la regione dell’India che si trova sulle montagne dell’Himalaya e del Karakorum (parte 1parte 2parte 3, e parte 4).

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0