Tempo di lettura: 3 Minuti

Test d’ingresso: 5 mosse per prepararsi al meglio

Test d’ingresso: 5 mosse per prepararsi al meglio

La maturità sta quasi finendo e inizia la preparazione ai test d’ingresso per l’Università. Affronta al meglio questa sfida in 5 semplici mosse. Tutt

Premio Mosca, super opportunità per aspiranti giovani curatori!
L’Italia giovane ha fiducia nel futuro
Università Europee: l’Erasmus va in pensione ?!

La maturità sta quasi finendo e inizia la preparazione ai test d’ingresso per l’Università. Affronta al meglio questa sfida in 5 semplici mosse.

Tutti gli studenti che abbiano deciso di proseguire gli studi, avranno sicuramente sentito parlare dei test d’ingresso.
Cosa sono? Sono dei test che si fanno per l’ammissione all’università. Tuttavia, non sono uguali per tutte le facoltà:

    • Alcune facoltà hanno un tot di numero di posti per ogni corso di studi. In questo caso i test d’ingresso vengono utilizzati come “selezione”.
    • Altre facoltà non sono a numero chiuso, quindi anche se non si supera il test d’ingresso si è comunque ammessi. In questo caso, i test servono per valutare le conoscenze dello studente ed eventualmente a stabilire dei crediti formativi extra, per colmare eventuali lacune.

Come prepararsi al meglio? Ecco 5 semplici consigli.

#1 Informazione e Organizzazione

Una volta scelto il corso di studi, sui siti delle facoltà è possibile avere tutte le informazioni: quando, dove e come sostenere i test d’ingresso. Soprattutto è consigliabile prestare attenzione alle materie che saranno oggetto di verifica. Successivamente, è utile creare una tabella di studio estiva, per accompagnare al divertimento e alle vacanze anche un po’ di studio e non arrivare a settembre impreparati.

#2 Manuali ad hoc

Molte case editrici pubblicano ogni anno manuali ad hoc per la preparazione ai test d’ingresso. Questi sono molto utili per completare la formazione e esercitarsi su teoria e prove di verifica.

#3 I test degli anni passati

Per capire realmente come si strutturano i test, è utile cercare le prove degli anni passati. Non solo aiutano a capire che tipo di domande potranno capitare, ma anche a capire il livello di difficoltà generale.

#4 I social

Facebook è pieno di gruppi di facoltà. È consigliabile consultare questi gruppi, sia per un confronto con ex matricole, che potranno sicuramente dispensare ottimi consigli, ma anche per conoscere altre future matricole che sono alla ricerca di informazioni e suggerimenti.

#5 Credere nelle proprie capacità

Come in tutte le sfide, c’è un elemento che non deve mai mancare: credere nel proprio potenziale. Adottare un atteggiamento positivo è utile per trovare l’entusiasmo e la grinta per affrontare questa nuova sfida!

#FacceCaso

Di Claudia Marano

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0