Tempo di lettura: 3 Minuti

Rep@Scuola 2019 a gonfie vele!

Rep@Scuola 2019 a gonfie vele!

L'edizione 2018/2019 di Rep@Scuola è un successone, tra progetti per studenti e professori e smascheramento di Fake News. Rep@scuola è un progetto di

Scuole e Università al via: ecco tutti i problemi che troveremo
Lo streaming in Europa senza barriere!
Giornalismo e UE: il corso a Firenze

L’edizione 2018/2019 di Rep@Scuola è un successone, tra progetti per studenti e professori e smascheramento di Fake News.

Rep@scuola è un progetto di Repubblica che nell’anno 2018/2019 è arrivato in più di 2000 scuole e ha raggiunto circa 235.000 studenti. Parliamo di una piattaforma unica, dove i ragazzi, dopo essere stati registrati dalle proprie scuole possono creare e condividere contenuti, proprio come se fossero nella redazione del giornale.

Il progetto vanta dei partner di tutto rispetto come Google, Intercultura o lo United Network, quello che organizza i Mun per intenderci. L’attività svolta nell’anno scolastico che si è appena conclusa si è divisa tra “normale” e “speciale” dove la prima consisteva nella scrittura di articoli, titoli e nella produzione di foto e la seconda, quella un po’ più divertente, ha visto svolgersi un vero e proprio campionato.

Ai vincitori è stata data la possibilità di andare al palazzo di vetro delle Nazioni Unite, ad altri quella di passare una settimana in una scuola europea o la collaborazione con Medici senza Frontiere.

Greta Thunberg, le Fake News, la Brexit sono stati tutti temi caldi del giornalismo che i ragazzi hanno dovuto affrontare nei loro percorsi, a volte (per circa otto classi) di Alternanza Scuola – Lavoro. “Un giornale scolastico nazionale” così viene definito da Repubblica stessa, un unico grande portale dove migliaia di ragazzi hanno dato un contributo nel raccontare il mondo che li circonda tutti i giorni. E non solo loro.

Atlante, infatti, è il premio per il miglior professore lanciato insieme al progetto. Anche qui, è stata creata una piattaforma su cui sono stati pubblicati più di 700 progetti proposti da professori italiani per i loro alunni. La premiazione dei migliori è avvenuta all’Auditorium Santa Cecilia e ha dimostrato che, forse, la scuola italiana può effettivamente cambiare e può, in qualche modo, essere modernizzata. #BellaStoria

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0