Tempo di lettura: 3 Minuti

I migliori Bar al mondo: 3 sono italiani

I migliori Bar al mondo: 3 sono italiani

La classifica dei migliori bar al mondo vede tre italiani tra i primi 100. E ci saranno, di sicuro, ulteriori sorprese all'evento finale. Chi non è a

Sesso e caffè
Il Caffè della Pace è Degrado Capitale
Moldavia ci siamo! Certo la frontiera…

La classifica dei migliori bar al mondo vede tre italiani tra i primi 100. E ci saranno, di sicuro, ulteriori sorprese all’evento finale.

Chi non è appassionato di bar. Ci puoi andare a bere, goderti una bella serata in dolce o dolcissima compagnia e nel frattempo bere. Puoi osservare le pareti con i quadri, lo stile, le capacità del designer e dell’architetto, e intanto bere.

Puoi fare amicizia col barman e raccontargli tutti i tuoi guai, magari mentre asciuga distrattamente un bicchiere o ti insegna a fare un cocktail senza toccare la bottiglia con le mani. E nel frattempo bevi. Ma come si fa a non essere felici? Si fa, si fa, ma se bevi poi è meglio.

I migliori bar al mondo

Oltre a zio Gino sotto casa tua (si quello marcio e pieno di bottiglie di vino che saranno del 61, piene di polvere e di depressione), sappi che puoi bere anche in bar di un certo livello. Ci sono posti, caro tu, dove vale veramente la pena andare, non solo per sciacquarsi il gargarozzo con una Ceres. Ci sono posti dove il divano è di pelle, e la musica in sottofondo non sono le bestemmie dei giocatori di briscola.

E chi te lo dice? Mi dirai tu. Beh, non io di certo. Troppa classe ci vuole per capire certe “Locashion” (l’h non andrebbe messa, ma l’effetto Borghese chi glielo dà poi?).

Ci ha pensato, invece, una guida a guidarti. Una guida che ti guida nei migliori bar del mondo, che ti prende per mano e ti porta nei “World’s best bars”. E, rullo di tamburi, il nome è tutto un programma, fra informazioni semi-nascoste e idee geniali: la “The World’s 50 best bars”. Wow.

Ci siamo anche noi

Ebbene, tra i 100 migliori (sì, si chiama 50 ma indica i primi 100), ci siamo anche noi italiani. Vanto della Penisola sono infatti il “Nottingham Forest” a Milano (86°), il “Drink Kong” a Roma (82°) e il “Baccano”, sempre nella capitale, posizionatosi al 70° posto.

Ah sì, se vuoi sapere i primi 50 devi andare il 3 Ottobre a Londra.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0