Tempo di lettura: 2 Minuti

Vuoi fare l’influencer? Ora c’è la laurea!

Vuoi fare l’influencer? Ora c’è la laurea!

Fare l'influencer è divenuto, negli anni, un lavoro a tutti gli effetti. Se questo è il futuro che cerchi, abbiamo trovato il corso adatto a te. Dai,

La Ferragni torna in università
Sogni di diventare influencer? Ora c’è un corso universitario che fa al caso tuo!
Ferragni ma che fai? Copi e te ne vai?

Fare l’influencer è divenuto, negli anni, un lavoro a tutti gli effetti. Se questo è il futuro che cerchi, abbiamo trovato il corso adatto a te.

Dai, ormai lo sappiamo tutti: il tuo sogno è diventare Chiara Ferragni. La sogni la notte, sogni i suoi milioni, la sua casa, i suoi viaggi. E pensare che fare l’influencer, raggiungerla, potrebbe essere alla tua portata.

Forse sì, forse no.

Forse invece non te ne frega nulla, non sogni di essere famoso, manco sei su Instagram, ti stanno sulle palle i social e tutto ciò che concerne la fantomatica “condivisione” online.
Bene, dopo questa breve introduzione, se pensi di far parte del gruppo 1, continua a leggere. Altrimenti fermati qua, lascia perdere non è per te.

L’università dell’Influencer

Se “condividere” e social sono le parole che ti sei tatuato sul cuore, hanno aperto finalmente il corso di studi che fa per te: i capoccia dell’Università e-Campus hanno infatti ideato il primo corso di laurea triennale per diventare influencer.

Sì, sì, hai capito bene.

Il nuovo percorso Influencer del corso di laurea in Scienze della Comunicazione fornisce le competenze e gli strumenti necessari per affrontare adeguatamente quello che potremmo definire il nuovo marketing, quello social, “influenzale”, che sta progressivamente scalzando il marketing tradizionale”.

È tutto scritto, disegnato e inchiostrato sul sito dell’Università.

La figura dell’influencer, pur non risultando una professione attualmente regolamentata, è sempre più richiesta da aziende, marchi commerciali e agenzie pubblicitarie, proprio per la capacità di veicolare messaggi al proprio pubblico che la riconosce come “opinion leader” credibile e affidabile”.

E tu che pensavi che bastasse un cellulare e una posa giusta. Macché! C’è da studiare diritto qua, psicologia della moda, metodologia della ricerca sociale. Basta vestitini e boccuccia a papera: ti devi buttare sui libri se vuoi convincere il tuo pubblico che sei il migliore!

Chissà, magari un giorno anche tu veleggerai al tramonto su uno yacht con il tuo boyfriend col rolex d’oro, mentre vi fate un selfie che riporti al mondo quanto amore e quanta passione c’è fra di voi. Ma intanto studia!

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0