Tempo di lettura: 3 Minuti

Il boom degli Esports

Il boom degli Esports

Dopo il servizio de' Le Iene, boom di ricerche sul web. Gli Esports cosa sono? quanto si guadagna con l'attività videoludica? Conosciamoli. C’è sport

Studiare in Italia? C’è chi è disposto a pagare una fortuna
UniSalento e Brindisi, arrivano novità da Lecce
Quale università scegliere? Ecco qualche dritta

Dopo il servizio de’ Le Iene, boom di ricerche sul web. Gli Esports cosa sono? quanto si guadagna con l’attività videoludica? Conosciamoli.

C’è sport e sport, e poi ci sono gli Esports. E che vuol dire? Se te lo stai domandando, datti una pacca sulla spalla amico mio, perché sei vecchio.

Gli Esports, infatti, sono l’ultima frontiera dei videogiochi, diventati negli ultimi anni un’attività (quasi) più importante dello sport vero e proprio.

Si, ok, ma cosa sono gli Esports?

Ok, allora abbiamo capito che non sei giovane, ma ti vogliamo bene lo stesso. Anzi, siamo qui proprio per darti una mano e per farti conoscere una realtà da milioni di dollari.

Gli Esports sono una forma di competizione elettronica organizzata che avviene tramite e grazie ai videogiochi. Ossia, tu che un tempo giocavi con Space Invaders da solo a casa, nella tua cameretta, sei bello che superato: oggi si gioca tutti insieme, per modo di dire perché è tutto online, e si combatte fino all’ultimo bit.

Divertimento? No, vagonate di cash

Secondo Glam di “giocodigitale”, in America uno stipendio medio per i “pro player” può oscillare fra gli 80 e i 120 mila dollari annui. Mentre in Europa ci attestiamo intorno ai 60-90 mila euro all’anno. Ah, ora inizi ad interessarti eh?

E non è tutto, perché in base al contratto che sottoscrivi, avrai poi delle percentuali più o meno alte sui premi vinti ai tornei. E in alcuni di questi, il primo posto può valere qualche centinaia di migliaia di dollari.

Quali sono i giochi più in voga?

Oltre al famosissimo LOL, che riempie ogni anno stadi su stadi con fan accaniti, in cima alle classifiche di gradimento ci sono: Fortnite, Fifa, PES, Mortal Kombat, Clash Royale e moltissimi altri. Se siete curiosi o volete partecipare a un qualsiasi torneo in Italia, basta andare sul sito della GEC (Giochi Elettronici Competitivi), dove troverete tutte le info che cercate.

Un “Gg” a tutti voi da Faccecaso! (Ah non sai che vuol dire Gg? Good game, vecchio mio, good game!)

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0