Tempo di lettura: 2 Minuti

Femmine vs Maschi, dalla Scuola all’Università è vittoria a mani basse

Femmine vs Maschi, dalla Scuola all’Università è vittoria a mani basse

Le ragazze battono i ragazzi sui voti? Sì, senza alcun problema. Dalle materne all'università i voti sono migliori. C'era bisogno di chiederselo? Alz

Vuoi sapere qual è la migliore Università di Architettura italiana?
Contro la disoccupazione 175 mila giovani nel web e turismo
Università, ecco la classifica Censis delle migliori in Italia

Le ragazze battono i ragazzi sui voti? Sì, senza alcun problema. Dalle materne all’università i voti sono migliori. C’era bisogno di chiederselo?

Alzi la mano chi è maschio. Ora la alzi chi è maschio, va a scuola, ed ha una compagna di banco femmina. Ora la alzi chi è maschio, va a scuola, ha una compagna di banco femmina, ed ogni giorno viene umiliato da lei nei voti: valgono interrogazioni orali, compiti scritti… vale tutto.

Tanto vince sempre lei; siamo sicuri che le mani alzate saranno state moltissime.

Lei è meglio di te, stacci

Ebbene sì, come se servisse, numerosi studi confermano ciò che tutti sospettavamo da tempo: a scuola, dalla materna all’università, la cara signorina svetta senza problemi sul povero signorino.
Che vuoi dire, che le ragazze sono più intelligenti dei maschi? Chi lo sa, ma di sicuro quando si parla di scuola ci umiliano manco fossero la tartaruga contro Achille di Zenone.

Un po’ di dati succulenti

Stando a quanto rileva il Censis, le nostre care amiche, mamme, fidanzate, sorelle, sono più brillanti in tutte le fasi scolastiche. Alle medie il 5,5% delle ragazze esce con il 10 e lode. E i maschi? Solo il 2,5%.
Non va meglio al liceo, dove il voto medio di diploma per le ragazze è di 79/100; per i ragazzi si sta sul 76 in media. Ma dai, siamo sicuri che all’università andrà meglio. I ragazzi sono cresciuti, sono più maturi…

No, anche all’università, tristemente, per i poveri Marco e Giovanni arriva la “scanizza” (dall’italiano “disfatta”). Difatti, il 55,5% delle studentesse si laurea in corso, contro il 50,09% degli studenti; ma c’è di più: le donne, nel 24,9% dei casi si laureano con il 110 e lode, gli uomini restano a guardarle dal loro miserrimo 19,6%.

A vederla così, parlare di sesso debole non sembra più cosa per noi. Uomini di tutto il mondo, ribellatevi ai soprusi delle donzelle!

O magari studiate di più, che è meglio.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0