Tempo di lettura: 2 Minuti

A scuola con… Pierfrancesco Favino!

A scuola con… Pierfrancesco Favino!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi è la volta del grande Pierfrancesco Favino. Vi siet

Stanno cambiando le cose per Netflix Italia
Il cinema rende UNI-CI
Zerocalcare all’Università di Bergamo

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi è la volta del grande Pierfrancesco Favino.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti personaggi come Salvini, PIF o Salmo? Noi sì. E visto il successo della nostra rubrica sugli sportivi, abbiamo deciso di allargare il campo, includendo nella nostra indagine attori, musicisti, politici e chi più ne ha più ne metta.

A due settimane dal ventennale della morte di Bettino Craxi, siamo andati a curiosare nel passato scolastico dell’attore che lo ha interpretato nel film intitolato “Hammamet” che uscirà tra qualche giorno. Stiamo parlando del Christian Bale italiano Pierfrancesco Favino.

Prima di dedicarsi anima e corpo alla recitazione iscrivendosi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, presso la quale si è diplomato sotto la guida di Luca Ronconi e Orazio Costa, Pierfrancesco era un adolescente come molti altri e come molti altri frequentava la scuola controvoglia.

In un’intervista rilasciata un paio di anni fa a Repubblica, l’attore romano ha infatti confessato che come studente era una schiappa (parole sue) che studiava solamente ciò che gli piaceva. A sentire lui la sua era una sorta di ribellione nei confronti della rigidità del padre.

Una ribellione che, prima di arrivare al diploma, lo portò ad inciampare in una pesante bocciatura. Ma veniamo al dunque, dove ha studiato il buon Favino? Al Liceo Scientifico Statale “Talete”, un istituto sito nella periferia nord di Roma, in Via Gabriele Camozzi 2 per la precisione.

La scuola, comunque, non l’ha aiutato per niente, nemmeno con quel suo inglese tanto pulito quanto apprezzato dai registi d’oltreoceano. Pierfrancesco, insomma, è sostanzialmente un autodidatta e in fondo è anche meglio così. D’altronde chissà di quanti capolavori saremmo stati privati se non fosse stato così testardo e ribelle…

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0