Tempo di lettura: 2 Minuti

Rai vs Coronavirus: ecco in che modo l’emittente aiuterà i giovany

Rai vs Coronavirus: ecco in che modo l’emittente aiuterà i giovany

Mentre gli insegnanti di tutta Italia si affidano all'e-learning, la Rai si mette a completa disposizione della scuola. Ecco come. Classi vuote, corr

NOstra scende in campo per il referendum sul taglio dei parlamentari
Ecco come cambia l’università durante il Coronavirus
DAD, il problema non è (solo) il Wi-Fi

Mentre gli insegnanti di tutta Italia si affidano all’e-learning, la Rai si mette a completa disposizione della scuola. Ecco come.

Classi vuote, corridoi deserti e lavagne completamente pulite. La scuola ai tempi del Coronavirus si fa da casa, sfruttando le risorse che la nostra amata tecnologia ci mette a disposizione, tra compiti su WhatsApp e lezioni sui social network o sulle più disparate piattaforme di e-learning. E ora ci pensa anche la Rai!

In questi tempi difficili, però, un validissimo supporto all’istruzione lo offrono anche i media un po’ più tradizionali, televisione su tutti. Come dicevo, abbiamo un altro bell’alleato: Rai Scuola, per esempio, ha studiato una programmazione fatta su misura per tutti quei ragazzi costretti a casa (almeno si spera) da questa emergenza.

Si comincia con “Scuola@Casa”, una trasmissione che in dieci puntate cercherà di fornire un elenco completo e dettagliato degli strumenti e dei metodi più efficaci per la didattica a distanza. Nei giorni feriali, poi, spazio anche ad appuntamenti formativi di 5 ore suddivisi per materie. Il primo è andato in onda ieri dalle 9 alle 14 e comprendeva sia una “lezione” di storia che una di lingua italiana.

Lezioni ad hoc anche per i maturandi, i quali potranno cominciare a familiarizzare col futuro Esame di Stato grazie alle dritte di espertissimi professori universitari. Nel frattempo si muove anche Rai 3, che a partire da ieri propone ogni giorno alle 15:20 la rubrica “I Grandi della Letteratura”.

Il giovedì tocca invece al teatro di Eduardo, mentre quello di Goldoni troverà spazio su Rai 5, tra la musica dell’Orchestra Sinfonica Nazionale e l’arte di Raffaello. Completa il quadro Rai Storia, che ogni mercoledì ripercorrerà le vicende belliche della prima e seconda guerra mondiale attraverso la voce del giornalista e scrittore Edoardo Camurri.

Per i non amanti della Tv, infine, c’è il portale raicultura.it, dove potrete trovare migliaia di video e di altri contenuti multimediali catalogati per argomento e disciplina. Insomma, la Rai il suo dovere di servizio pubblico sembra intenzionato a farlo; ora tocca a voi fare il vostro di studenti.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0