Tempo di lettura: 1 Minuti

Didattica a distanza dalla scuola, come fare?

Didattica a distanza dalla scuola, come fare?

Con le scuole chiuse, la didattica si svolge a distanza. Vi proponiamo alcune piattaforme su cui poter seguire le lezioni o, in caso, svagarsi. Quand

Coronavirus, il falso mito dei giovany “immuny”
Anche voi come me state facendo sogni strani da quando è iniziata la quarantena?
Sexting e videochat… il (triste) sesso ai tempi del coronavirus

Con le scuole chiuse, la didattica si svolge a distanza. Vi proponiamo alcune piattaforme su cui poter seguire le lezioni o, in caso, svagarsi.

Quando sei costretto a restare a casa per così tanto tempo, anche la scuola può sembrare un sogno. Solo poche settimane fa molti di noi erano in classe ad annoiarsi. Ma non c’era soltanto questo. C’erano i compagni, la ricreazione, le risate e le uscite serali.

Tutto tornerà presto, interrogazioni e quant’altro. Per adesso, però, il Miur ha disposto la didattica a distanza, in modo che la scuola chiuda solo in senso figurato. Porte e portoni chiusi, ma la Scuola continua.

Le esperienze per la didattica a distanza

Sono numerosissime le piattaforme indicate dal Miur, affinché ogni scuola, ogni docente, possa scegliere quella che preferisce. Ve ne proponiamo alcune che già molti studenti hanno iniziato ad utilizzare nei giorni scorsi.

Google Suite for Education: “gli insegnanti possono creare occasioni di apprendimento a distanza senza interrompere i flussi di lavoro esistenti. Gli strumenti di G Suite for Education sono efficaci sia utilizzati singolarmente che insieme. Gli insegnanti possono combinarli in modo interattivo in base alle esigente e all’evoluzione della situazione”.

Microsoft Office 365 Education: “una piattaforma online per la creazione, collaborazione e condivisione di contenuti. Riunisci conversazioni, contenuti, attività e app in un unico posto con Microsoft Teams. Crea classi collaborative, collegati a comunità di apprendimento professionale e comunica con i colleghi, tutto grazie a un singolo strumento”.

Rai Scuola: “è un canale televisivo italiano tematico gratuito edito dalla Rai, curato da Rai Cultura e dedicato alla formazione scolastica e alla didattica”.

Treccani scuola: “è una piattaforma per la didattica digitale sviluppata dall’Istituto della Enciclopedia Italiana che offre contenuti di qualità per lo studio insieme a strumenti innovativi”.

Vi lasciamo qui il link del Miur dove troverete numerosissime altre proposte, buone solo anche per apssare il tempo, come ad esempio Rai Cultura.

E voi, a quale siete iscritti? Che lezioni seguite?

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0