Tempo di lettura: 2 Minuti

I dipartimenti italiani migliori al mondo? Scopriamoli insieme

I dipartimenti italiani migliori al mondo? Scopriamoli insieme

Studi in uno dei dipartimenti migliori al mondo e non lo sai? E' giunto il momento di scoprirlo, leggi questa classifica e goditi il primato. Ehi tu,

iPhone 8 in ritardo sul mercato, parola di Wal Street
Costituita la commissione giudicatrice di #ScuoleInnovative
8 marzo: sciopero scuola, trasporti e sanità

Studi in uno dei dipartimenti migliori al mondo e non lo sai? E’ giunto il momento di scoprirlo, leggi questa classifica e goditi il primato.

Ehi tu, studente universitario, che ciabattando te ne vai per casa in questo periodo di chiusura. Oh tu, che hai un altare per il Dio delle scatolette di tonno in casa. Oh tu, studente a riposo forzato, che passi da Netflix ai libri senza soluzione di continuità. Sì tu, studente universitario, ma lo sai che 8 dipartimenti italiani sono fra i primi 10 al mondo?

E lo sai che uno di questi, magari, è quello in cui studi proprio tu?

La classifica di QS

“Eggià”, è proprio così. Otto su dieci sono i dipartimenti tra i migliori al mondo. Lo dice la classifica mondiale 2020 redatta da QS Quacquarelli Symonds. Quarantotto discipline studiate, varie eccellenze analizzate ed un risultato univoco: L’Italia è al quarto posto come sistema universitario in Europa.

Vinciamo senza tema su Furancia, Paesi Bassi, Germania e Svizzera. Pochi meglio di noi, come Oxford ad esempio, che ha rubato a La Sapienza di Roma il primato assoluto in Storia e Storia Antica.
Ma vediamo nel dettaglio la classifica dei dipartimenti che ci vede protagonisti, con relativo posizionamento nel mondo:

– Archeologia, La Sapienza, Roma  8 al mondo

– Architettura, Politecnico di Milano  7

– Arte e Design, Politecnico di Milano  6

– Business e Management, Bocconi, Milano  7

– Storia Classica e Antica, La Sapienza, Roma  2

– Ingegneria Civile, Politecnico di Milano  7

– Ingegneria Meccanica, Aeronautica, Politecnico di Milano  9

Sebbene sembri non configurare in questa classifica, l’Università di Bologna è risultato il primo ateneo d’Italia per numero di materie (21) nella top 100. “L’alta qualità diffusa in tutti i campi del sapere è una caratteristica centrale del nostro ateneo”, ha dichiarato il rettore Francesco Ubertini, “questi risultati lo confermano, premiando tanto le competenze, la preparazione e l’impegno dei nostri docenti e ricercatori che i forti investimenti fatti in questi anni”.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0