Tempo di lettura: 3 Minuti

Anche voi come me state facendo sogni strani da quando è iniziata la quarantena?

Anche voi come me state facendo sogni strani da quando è iniziata la quarantena?

Quando ho scoperto di non essere l'unica a fare sogni strani durante la quarantena mi sono sentita meglio. Se anche voi come vi siete fatti/e le stess

Pronti? Partenza… via!! Seguitemi nel mio viaggio a est. Prima tappa: Ungheria!
Un’estate da travel blogger con il/la migliore amic@? Perché no! Scopri qui come
A scuola per diventare Chiara Ferragni! A Bari il nuovo corso per “fashion blogger”

Quando ho scoperto di non essere l’unica a fare sogni strani durante la quarantena mi sono sentita meglio. Se anche voi come vi siete fatti/e le stesse domande, siete nel posto giusto!

Io sono sempre stata una gran dormigliona. Mi piace dormire, ho sempre dormito con molta facilità e profondamente. Proprio per questo il fatto di aver iniziato a dormire peggio rispetto a prima, facendo molti sogni strani mi ha un po’ destabilizzata. Andiamo a capire perché ci sta succedendo questa cosa: vi assicuro che siamo in molti/e ad aver riscontrato la stessa situazione!

Mal comune…

Durante questo periodo di quarantena moltissime persone hanno affermato di fare sogni particolari che spesso possono essere anche negativi. Il fatto è che ora ci ricordiamo meglio i nostri sogni, in modo più vivido e preciso. Questa particolarità che accomuna molti di noi è dimostrata dal fatto che le ricerche in internet relative ai sogni e ai loro significati sono esplose. Non solo, sui social è nato l’hashtag #pandemicdreams attraverso il quale qualcuno ha deciso di condividere il contenuto dei propri sogni. Oppure, è stato aperto un blog intitolato I dream of Covid con annessa pagina Instagram dove si raccolgono racconti di sogni strani, per l’appunto.

Dunque amici e amiche, questa è una condizione molto comune al momento, ma perché?

Cosa dicono gli esperti?

Facendo delle ricerche online, e cercando di mettere insieme le tantissime informazioni, la tesi più gettonata è molto semplice. I nostri sogni sono cambiati perché il nostro modo di dormire è cambiato. Può essere che dormiamo di più non avendo orari precisi da rispettare. Oppure che dormiamo con uno stato d’animo di agitazione che ci va a disturbare il sonno.

In alternativa, come riporta Il Post, è opinione comune tra gli esperti che influisca sul nostro modo di dormire “lo scombussolamento fisico ed emotivo di questo periodo”.

Inoltre, una ricerca condotta da Barret attraverso un form di domande online proprio sul tema dei sogni in quarantena mette in luce un minimo comune denominatore: l’ansia.

E voi? Quanti di voi come me hanno riscontrato cambiamenti nel modo di dormire? 

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0