Tempo di lettura: 3 Minuti

Class of 2020? Brutte notizie per chi cerca lavoro giovany…

Class of 2020? Brutte notizie per chi cerca lavoro giovany…

Essere la Class of 2020 non si sta rivelando molto utile, soprattutto per la ricerca di un lavoro. Ma non è una problematica solo italiana. Se anche

Il mio capodanno cinese tra virus e fuochi d’artificio
Greta Thunberg lascia la scuola per un anno: deve pensare al clima!
Rapporto 2020 AlmaLaurea: che succede ai giovany laureati?

Essere la Class of 2020 non si sta rivelando molto utile, soprattutto per la ricerca di un lavoro. Ma non è una problematica solo italiana.

Se anche tu fai parte della Class of 2020 (io sono ancora quella del 2019, ma essendomi laureata in una sessione straordinaria non c’è molta differenza), condividerai con me lo sconforto della recessione economica che si presenta alle porte di questo 2020.

Non ci è bastata la pandemia, non ci sono bastate le lauree e le lezioni online, sta arrivando lo spettro che spaventa tutti i laureandi e laureati: la disoccupazione. Già l’Italia era campionessa di disoccupazione giovanile con una percentuale che oscilla tra il 25% e il 18% nelle fasce 15-34 anni, il CoVid-19 non aiuta. Ma non siamo gli unici.

Basti pensare che gli Stati Uniti che nei loro periodi normali hanno un tasso di disoccupazione molto basso (intorno al 4%), stanno registrando un aumento record delle richieste di sussidi per chi non lavora e la percentuale si è alzata di molto, arrivando a toccare il 14,7% per gli adulti e il 25,7% per i ragazzi tra i 20 e i 24 anni. Nel 2020 si laureeranno circa quattro milioni di studenti negli USA, diciamo che la maggior parte di loro, probabilmente finirà nel calcolo del tasso di disoccupazione.

Ma le cattive notizie non si fermano, uno studio di aprile 2019 dell’Università di Stanford ha verificato che i laureati che conseguono il titolo durante una recessione o una crisi economica guadagnano meno dei laureati in un periodo “normale” per almeno dieci anni. Questo sì che mi risolleva la giornata!

Molti consigliano di continuare gli studi, magari con un master. C’è chi dice di aspettare e laurearsi in un momento in cui l’economia proverà a rialzarsi. Ma sono tanti i ragazzi che si sono appena laureati e aspettano, cercando di intravedere qualcosa di positivo nel futuro. Non è facile, ma è l’unica cosa che possiamo fare.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0